Andare al punto: consigli e suggerimenti di management sportivo di Christian Petrucci

04/10/2013 at 13:06 Lascia un commento

1349be4

Christian Petrucci

Il mondo dello sport oggi chiama le Società ad affrontare nuove e appassionanti sfide che vanno oltre il risultato sportivo: si parla di gestione, comunicazione, organizzazione eventi e ricerca fondi. FIB Toscana desidera proseguire il lavoro di sostegno alle Società introducendo una riflessione sul tema della promozione di sé e del management sportivo. Questo perché facciamo tante cose belle, siamo un presidio sociale sul territorio, portiamo avanti grandi progetti sportivi, di solidarietà, di educazione, ma non sempre siamo capaci di raccontarlo. Quando incontriamo Enti e Amministrazioni riusciamo a comunicare tutte le nostre potenzialità? E come ci presentiamo agli occhi di un eventuale sponsor? E di fronte ai media?

Per aiutarci a rispondere a queste domande abbiamo chiesto supporto a Christian Petrucci, istruttore e consulente di management dello sport, che fino a dicembre ci accompagnerà con “Andare al punto“: consigli, suggerimenti e strumenti pratici per migliorare l’ideazione, la promozione e la comunicazione delle attività delle Società Bocciofile.

“Da sempre ho praticato sport” dice Christian Petrucci. “Dopo un’infanzia ed un’adolescenza a tutto calcio mi sono appassionato a quello sport controverso ed affascinante che è il football americano e tuttora continuo tale pratica. Nel frattempo ho deciso di indirizzare le mie attenzioni verso lo studio vero e proprio dello sport iscrivendomi all’ISEF di Firenze. Terminati questi studi, ho deciso di approfondire ulteriormente le mie conoscenze frequentando la Laurea specialistica in Management dello Sport e delle Attività Motorie presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Firenze. Lo studio intrapreso in quegli anni, riguardante la gestione dei molteplici aspetti dell’ambiente sportivo, mi ha anche portato a collaborare con la Federazione Italiana Baseball e Softball fino al 2012. Da questi studi e da tutte le mie esperienze lavorative e non in ambito sportivo ho tratto degli spunti interessanti che spero possano essere utili per chi si muove in un ambiente dell’associazionismo sportivo dilettantistico come quello delle bocce.”

Perchè oggi è importante parlare di marketing sportivo anche nelle Società Bocciofile?
Semplicemente perché lo è sempre stato. Quello che comunemente viene definito marketing può semplicemente essere visto come l’insieme di studi, di strategie e di azioni volti a far appassionare, e magari ad affiliare, il maggior numero di persone alla pratica sportiva. E’ da sempre la chiave di volta e la “guerra” che combattono tutti gli addetti ai lavori delle varie associazioni sportive, no?

Si tratta di una scelta obbligata per chi vuole sopravvivere in questo mercato molto competitivo?
Direi che la scelta obbligata si deve riferire al fatto di provare a trovare strade nuove per perseguire gli obiettivi che ci siamo prefissati. E questo è un aspetto delicato: basti per esempio pensare a quante volte ci si imbatte in persone radicate in preconcetti troppo spesso mascherati sotto il nome di “tradizione”.

Non si snaturano così i valori e gli ideali che stanno alla base del movimento sportivo?
Per come la vedo io, l’unico modo di snaturare tali ideali è quello di ricorrere a modi illeciti e scorretti per raggiungere il traguardo. Va benissimo l’apertura mentale all’innovazione ed alle collaborazioni più disparate, ma, nello sport, sono ancora totalmente in disaccordo col pensiero che il fine giustifichi i mezzi…

Senza “tradire” dunque lo spirito e l’etica, è possibile utilizzare leve e trucchi per migliorare la propria gestione economica e la propria visibilità… e magari anche il numero degli iscritti?
Certo! Anche se non parlerei propriamente di “trucchi”, il punto focale della questione è questo: mantenere la propria coerenza e filosofia di base mentre si lavora per raggiungere i risultati legati alla promozione, alla visibilità ed all’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse economiche che, come purtroppo tutti sappiamo bene, in un momento come questo, sono quantomeno di difficile reperibilità. E’ questa la sfida che, alla fin fine, rende affascinante il management dello sport.

Appuntamento al 10 ottobre con il primo post di “Andare al punto“!

Entry filed under: Andare al punto. Tags: , , , , , , .

Grande successo per la decima tappa della Polident Cup La rassegna stampa on line delle Bocce in Toscana

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Corso per Istruttori FIB 1° livello2018

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

ottobre: 2013
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 567.160 hits