Posts filed under ‘Non solo bocce’

Progetto PortAperta: domani 11 aprile la presentazione del corso per istruttori a Careggi col Presidente De Sanctis

niko-bassi-ai-campionati-regionali-giovanili-2015-foto-rosella

Il gioco più antico del mondo, le bocce, guarda al futuro. Sempre più persone si stanno avvicinando a un movimento, quello bocciofilo, da sempre accessibile e aperto a tutti; un aumento in termini di numeri e di varietà di esigenze, tenute assieme dai valori del gioco. Per rispondere ai nuovi bisogni e interessi di un pubblico più vasto e variegato, fatto di bambini e ragazzi di ogni età, di donne, di atleti paralimpici, la Federazione Italiana Bocce necessita di persone sempre più qualificate, dinamiche e preparate, rivolgendo il proprio sguardo ai giovani, promotori del percorso di crescita della disciplina. La facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Firenze ha ritenuto meritevole l’iniziativa, promuovendo assieme a Federbocce Toscana un percorso formativo per Istruttori ed Educatori di 1° livello, che sarà presentato dal Presidente nazionale Marco Giunio De Sanctis domani, 11 aprile, alle 14.30 nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Anatomico Filippo Pacini del Policlinico di Careggi. La presenza alla giornata propedeutica avrà il valore di 1 CFU, mentre 3 CFU saranno assegnati a chi parteciperà inoltre all’intero percorso formativo, che sarà gratuito e avrà la durata di 41 ore, comprensive di aspetti teorici e pratici, oltre che dell’attestato BLSD/PBLSD. Le figure qualificate provenienti dal corso, in possesso delle adeguate conoscenze e competenze, avranno l’opportunità di essere inserite nell’attività del Progetto PortAperta di Federbocce Toscana che prevede vari settori di intervento, sia direttamente con la Federazione che presso le società affiliate. Il futuro chiama, le bocce rispondono per essere sempre più uno sport vincente, di tutti e per tutti.

Annunci

10/04/2018 at 08:13 Lascia un commento

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente FIB De Sanctis

desanctis3

Carissimi,

è stato un anno intenso, di profondi cambiamenti quello appena trascorso dalla mia elezione dell’ 11 Marzo 2017 alla guida della Federazione, ma si è trattato solo dell’inizio di un lungo percorso che con passione, serietà ed impegno, Io e il Consiglio Federale, abbiamo deciso d’intraprendere insieme a voi, per dare un volto diverso alla FIB, più moderno, dinamico e al passo con i tempi.

So perfettamente che il cammino sarà lungo e tortuoso, perché il rinnovamento necessita dei giusti tempi di assimilazione, ma sono fermamente convinto che sia quello giusto per ridare linfa, energia e idee alla nostra federazione che merita, senza ombra di dubbio, un posto migliore nel panorama sportivo Nazionale.

Colgo l’occasione per augurare, a voi e alle vostre famiglie, una serena Pasqua.

Il Presidente

Marco Giunio De Sanctis         

30/03/2018 at 11:18 Lascia un commento

Convegno a Livorno sulla medicina dello sport

Immagine convegno

Livorno: sabato 30 settembre convegno di confronto tra medici e avvocati. Clicca per scaricare il programma della manifestazione. convegno idoneità sportiva_livorno

27/09/2017 at 12:46 Lascia un commento

Il Circolo Bocciofilo di Orbetello invita alla “14a sagra Maremmana al Parco”

Dal 29 luglio al 5 agosto torna per il 14° anno consecutivo la ormai mitica Sagra Maremmana al Parco organizzata dal Circolo Bocciofilo di Orbetello. Tutte le sere eventi con musica dal vivo e stand enogastronomici per cene da leccarsi i baffi. Il Cb Orbetello invita tutti a partecipare perchè… non di solo sport bocce vive l’uomo!

07/07/2017 at 12:35 Lascia un commento

Un giardino per Giorgio Pacini

Per il Quartiere 3 di Firenze e ANPI oggi è un giorno speciale: sarà infatti inaugurato alle 12.30 il giardino intitolato a Giorgio Pacini, partigiano fiorentino e a lungo Presidente del Centro Reims. Interverranno Andrea Vannucci, Assessore allo Sport e alla Toponomastica, Alfredo Esposito, Presidente del Quartiere 3 e Silvano Sarti, Presidente Onorario ANPI Provinciale di Firenze.

08/05/2017 at 08:55 Lascia un commento

“I sapori di Toscana in Bocciofila”: lunedì 8 maggio alla Sestese

Sport ed enogastronomia lunedì 8 maggio dalle 19.00 alla ASD Bocciofila Sestese con “I sapori di Toscana in Bocciofila”, una serata speciale con degustazione di prodotti tipici toscani a cui seguirà un torneo di bocce fra giornalisti e rappresentanti di Enti e Istituzioni locali. Si ripete ancora una volta sulle corsie del bocciodromo di via Massimo d’Azeglio un evento che unisce uno sport antico come le bocce alle eccellenze agroalimentari del territorio, un connubio speciale capace di sintetizzare un’idea di toscana legata alla tradizione e al contempo orientata al futuro.

L’evento è inserito nell’ambito dei Campionati regionali di Bocce 2017 in corso fino al 14 maggio e patrocinati da Regione Toscana, Comune di Sesto Fiorentino, Coni Toscana e CIP Toscana, ed è realizzato insieme all’ Associazione Toscana in Style, in collaborazione con USSI Toscana e Arga Toscana con la partecipazione della sommelier AIS Associazione Italiana Sommelier – Toscana Zita Regina Da Silva.

I sapori di Toscana in Bocciofila” è sostenuta con i propri prodotti dal Consorzio Vino Chianti Classico, dal Consorzio di promozione e tutela del Pane Toscano Dop, dal Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP e dal Salumificio Fratelli Conti del signor Carlo Conti, referente dei produttori del Presidio Slow Food della Mortadella di Prato.

05/05/2017 at 06:10 Lascia un commento

Festa in piazza e… Bisbocce a La California

LOCANDINA FESTA IN PIAZZA_2016

Dal 5 al 7 agosto 2016 il Circolo Bocciofilo La California organizza “Festa in Piazza e Bisbocce” tre serate di buona cucina e intrattenimento, fra balli e pesce a volontà. Il ricavato di questa iniziativa sarà impiegato per l’adeguamento della struttura del bocciodromo. Un’occasione trascorrere belle serate estive e per sostenere l’attività sportiva e sociale de La California. Per maggiori informazioni scaricare la locandina in .pdf: Festa in Piazza e Bisbocce

 

02/08/2016 at 08:00 Lascia un commento

Torna a fine luglio la sagra organizzata dal C.B. Orbetello

MANIFESTO 2016

Il C.B. Orbetello organizza anche quest’anno la tradizionale sagra al Parco: birra e tagliatella al cinghiale dal 23 al 30 luglio 2016 con soci, atleti e sostenitori impegnati su un campo un po’ diverso dal solito, ma certamente foriero di grandi soddisfazioni… soprattutto gastronomiche. Per maggiori informazioni scaricate il volantino dell’iniziativa: Volantino Orbetello Sagra

20/07/2016 at 12:16 Lascia un commento

Festa grossa alla Montecatini AVIS

100_2954

Come ogni anno nel mese di giugno, finito il campionato, per la Montecatini AVIS è tempo di festeggiamenti: sabato 25 giugno con un grande pranzo sociale i vertici della Società hanno voluto riunire i vari componenti, la parte sportiva e gli anziani che nel bocciodromo hanno trovato la loro seconda casa.

Una festa riuscitissima, il meritato riconoscimento per anni di eccellente lavoro durante i quali il circolo si è fatto apprezzare per gli ottimi risultati raggiunti. Hanno partecipato vari esponenti politici in rappresentanza delle varie correnti politiche, il  primo a prendere la parola è stato l’Onorevole Edoardo Fanucci che ha esordito dichiarando il suo orgoglio per la squadra della Montecatini Avis alla quale spetta il compito dei rappresentare al meglio Montecatini Terme nel massimo Campionato nazionale, unici della città termale. Per la Regione era presente il Consigliere Massimo Baldi che ha ringraziato il Presidente Moreno Zinanni e i suoi collaboratori e tutti gli iscritti dell’associazione che hanno svolto un lavoro straordinario dimostrato dai successi ottenuti che sono il giusto riconoscimento per i sacrifici compiuti.

A sorpresa è intervenuto anche il Sindaco Dottor Giuseppe Bellandi che, nonostante gli impegni non ha voluto far mancare la propria presenza. Presente anche il Vicesindaco di Monsummano Luca Buccellato e  i Consiglieri Comunali Riccardo Sensi e Luca Baroncini che hanno messo l’accento sulle tante presenze alla festa, indicative dell’affetto e dell’entusiasmo che avvolgono la squadra e  sottolineano lo spirito con cui la Società lavora e alla quale la città è grata per come il bocciodromo comunale è valorizzato. A seguire consigliera Silvia Motroni ha fortemente evidenziato l’opera svolta  dalla Società nei confronti dei ragazzi Special Olympics, atleti con disabilità intellettive, per iPlay the Games di bocce “antipasto” dei Giochi nazionali in programma nel 2018. Infine con il saluto del presidente Regionale della Federazione Italiana Bocce si è provveduto a premiare  coloro che si sono messi in evidenza durante la stagione agonistica.

Corre l’obbligo di risaltare come la politica in molti casi può dividere, ma di fronte allo sport tutti trovano l’accordo.

Piero Bonaccorsi

29/06/2016 at 07:22 Lascia un commento

Ciao Gianca

Giancarlo Vitali

Giancarlo Vitali, il Gianca, ci ha lasciato. Per salutarlo prendiamo in prestito le parole di Anna Tamagni. Giao Gianca!

“Credo di poter affermare senza ombra di retorica che oggi se n’è andato un pezzetto del mio cuore. Giancarlo Vitali, il Gianca, è stato e sarà per me un amico importante, un fratello grande, un padre. Perchè come il Gianca nessuno e lo sappiamo tutti quelli che oggi lo piangiamo.

Intanto il Gianca era uno che essendosi laureato in geologia a Milano nel ’56 ha poi pensato bene di partire subito per il mondo. E quando dico mondo intendo il globo intero:
Africa (moltissima), Centro e Sud America e via così in situazioni che vanno tra “Il paziente inglese” e “La mia Africa”, ma anche “La battaglia di Algeri” e che più ne ha più ne metta. Avendo lavorato tutta la sua vita per la Société Géologique de France, quando non stava in tenda nel deserto o sull’altopiano tra le bestie feroci, risiedeva in Francia. Questo spiega il suo candore nel NON conoscere per nulla le canzoni di Mina, no dico Mina, come peraltro quelle di De Andrè (solo quelle tradotte da Brassens).
Il suo mondo era diviso da un discrimine esatto: prima e dopo Milano.Dopo non era stato più di Milano, dell’Italia e nemmeno francese: era divenuto cittadino del Mondo.
Solo in lui posso autenticamente riconoscere questa definizione abusata e spesso svuotata di senso.

Ho conosciuto il Gianca tipo 10 anni fa per via della pètanque che lui aveva appreso nei controviali di Parigi chissà quanti prima.

In tutti questi anni non ho mai visto indossare al Gianca un paio di scarpe tradizionali. Egli portava sandali tipo francescano, ma colla suola Vibram, in questo modo: in inverno coi calzettoni di lana e in estate senza. Punto.
Siccome gli dava noia nutrire il cuoio dei sandali con lucidi e frivolezze del tipo, aveva risolto il problema dando una bella mano di flatting sui sandali. Risolto il problema. Stop.

Altra soluzione geniale nell’incedere della vita quotidiana era il sacco a pelo.
Il Gianca viveva solo in una casa in aperta campagna in quel di S.ta Luce, ma ogni sera aveva impegni mondani da coltivare: il bridge, la petanque e una roba di geologi a Pisa.
Orbene: siccome faceva tardi e non amava guidare nelle colline in notturna, il Gianca aveva depositato in ogni luogo un sacco a pelo e, nel caso, dormiva lì.

Varie volte è arrivato ad un torneo di bocce un po’ stropicciato dichiarando di aver dormito al Circolo del bridge tal e tale.

Il Gianca era uno che se mettevi un primo punto orèndo diceva sempre: we, guarda che non è mica male, sai.
E spesso poi aveva anche ragione.

Tutti noi abbiamo sempre temuto che un giorno o l’altro il suo braccio destro potesse sganciarsi e decollare insieme alla boule durante il movimento a bascula che precedeva la bocciata del Gianca. Non è mai successo.

Il Gianca era uno che ti mandava “un” mail e io lo prendevo in giro e lui scuoteva la testa.

Il Gianca non diceva MAI parolacce, ma se tu dicevi:”per esempio, secondo me quello lì è un grande stronzo” lui annuiva: “è come dici tu, Anna”.
Vecchia volpe malvissuta, il Gianca.

Il Gianca c’era sempre.

Il Gianca è stato il mio fornitore più fidato di Spezia Colombo dalla Francia. Adesso tocca a te Christophe.

Il Gianca è uno che la sua malattia l’ha guardata frontale, le ha anche riso in faccia e sbattendosene le balle ha vissuto, viaggiato, amato, giocato ancora per 10 anni.
Me lo raccontò, il suo segreto, durante un lungo viaggio in auto: “certo che mi scoccia avere un tumore, ma non ho troppo tempo da dedicargli.
E allora vivo pienamente ogni giornata da anni come se fosse l’ultima o come un regalo”.

Parole molto impegnative: da lui vissute coerentemente fino alla fine.

Il Gianca aveva degli occhiali da sole che Ray Charles se li sognava…

Il Gianca ha figlie bellissime che stanno in Inghilterra e Francia e Lisa è per me la figlia del mio amico Gianca come Aurelia e Nicola per il Gianca son stati ” i ragazzi” e i miei lo hanno sempre abbracciato festosamente e so che sono con me nel ricordo.

Basta: avrei tanto ancora da dire, ma adesso vado di là e gli mando “un” mail di vibrata protesta: dai, però, Gianca…

Lisa: sei una delle più belle persone che ho avuto la sorte di incontrare. Come il tuo papà”.

Anna Tamagni

27/06/2016 at 11:07 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Corso per Istruttori FIB 1° livello2018

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 512,276 hits