Posts filed under ‘Progetti’

A Barberino Tavarnelle rotolano le bocce paralimpiche

dav

Pomeriggio di gioco, di sport e di inclusione: pomeriggio di bocce. Mercoledì 26 giugno nei locali adiacenti alla Misericordia di Tavarnelle Barberino si è giocato grazie all’iniziativa “Giochiamo a Bocce”, organizzata da Federbocce Toscana e Associazione Liberamente Abile di Marco Becattini con Casa Famiglia Meijer e Centro di Socializzazione. “Giochiamo a Bocce” si inserisce nell’ambito del Progetto di Federbocce Toscana “PortAperta”, che vuole coinvolgere nella disciplina sempre più persone, specialmente con disabilità. Sono stati proprio i bocciofili paralimpici i protagonisti: persone con disabilità fisica, sensoriale e intellettivo-relazionale si sono divertiti e avvicinati al gioco aiutati dagli istruttori di Federbocce Toscana Simone Mocarelli e Claudio Costagli alla presenza del Presidente Giancarlo Gosti. Si è giocato in particolare alla “Boccia Paralimpica”, la specialità dedicata alle disabilità fisiche più gravi, che limitano funzioni e movimenti. Grazie a bocce morbide, leggere e malleabili in cuoio, e all’utilizzo di supporti e assistenti, chiunque ha la possibilità di praticare la disciplina, come dimostrano le competizioni internazionali recentemente andate in scena. Hanno preso parte a “Giochiamo a Bocce” ragazze e ragazzi di ogni età del territorio, che si sono sfidati in partite accalorate, coinvolgendo proprio tutti, ospiti e operatori della struttura. Le bocce hanno rotolato incessantemente, tra sorrisi e risate, per 3 ore, poi alle 19 tutti insieme a tavola nei locali della Misericordia di Barberino Tavarnelle, comune che di recente ha dimostrato sensibilità al tema, ospitando altre iniziative dedicate allo sport paralimpico. L’iniziativa è riuscita, per la soddisfazione di tutti: dove c’è una boccia che rotola, c’è sempre divertimento. E non finisce qui…

27/06/2019 at 08:34 Lascia un commento

Bocce per non vedenti all’Open Day Paralimpico di Tirrenia

Bocce non vedenti Tirrenia 22 giugno (1)

Dopo l’appuntamento al Polo Scientifico dell’Università di Firenze (clicca qui), un’altra giornata è stata dedicata alle bocce per non vedenti. Sabato 22 giugno Unione Italiana Ciechi Toscana e Comitato Italiano Paralimpico Toscana hanno organizzato un Open Day Paralimpico presso il Centro Le Torri Olympic Beach di Tirrenia (PI), struttura all’avanguardia per il soggiorno delle persone non vedenti. Si è trattato di un grande sforzo allo scopo di promuovere le discipline paralimpiche per la disabilità visiva, ben 5 già codificate, oltre alle bocce, presenti in maniera sperimentale. Le bocce per non vedenti infatti non sono ancora riconosciute, ma in Toscana ci si lavora da anni, grazie all’impegno del Presidente Giancarlo Gosti e del suo gruppo di lavoro, e alla volontà dei giocatori che si allenano e giocano in pianta stabile a Firenze all’Affrico. L’Open Day, coordinato dall’infaticabile Sandro Bensi, è stato un grande successo, in particolare per le bocce, la disciplina che ha visto il maggior numero di iscritti, ben 20. Gli istruttori Gianni Tempesti e Claudio Costagli hanno allestito un campo nel giardino della struttura e poi hanno seguito i potenziali giocatori, uno indicando il gesto tecnico da compiere per il lancio, l’altro segnalando con la propria voce o con ausili sonori la posizione del pallino e descrivendo la situazione del campo di gioco con il posizionamento delle varie bocce. Il tutto sotto gli occhi divertiti del Presidente del CIP Toscana Massimo Porciani. Dalle 10.30 alle 17.30 tutti i giocatori si sono alternati sul campo, incuriositi da questo sport che è più che altro un gioco. Per qualche minuto si è intrattenuta a giocare anche una famiglia che riuniva quattro generazioni: bisnonno, nonna non vedente, babbo e bimba, tutti insieme a giocare e divertirsi. Molti partecipanti, in gran parte provenienti dalle province di Livorno, Lucca e Pisa, hanno chiesto informazioni su come e dove poter giocare regolarmente nelle loro città. FIB Toscana si impegnerà per garantire loro la possibilità di praticare questo sport sempre più inclusivo, sempre più aperto a tutti.

 

24/06/2019 at 18:22 Lascia un commento

“Giochiamo a Bocce” – A Barberino Tavarnelle pomeriggio di bocce paralimpiche il 26 giugno

Volantino giochiamo a Bocce Tavarnelle_page-0001

Pomeriggio di gioco, di sport e di inclusione: pomeriggio di bocce. Mercoledì 26 giugno nei locali adiacenti alla Misericordia di Tavarnelle Barberino (Via B. Naldini 24, Barberino Tavarnelle) si giocherà grazie all’iniziativa “Giochiamo a Bocce”, organizzata da Federbocce Toscana e Associazione Liberamente Abile con Casa Famiglia Meijer e Centro di Socializzazione. “Giochiamo a Bocce” si inserisce nell’ambito del Progetto di Federbocce Toscana “PortAperta”, che vuole coinvolgere nella disciplina sempre più persone, specialmente con disabilità. Saranno proprio i bocciofili paralimpici i protagonisti: persone con disabilità fisica, sensoriale e intellettivo-relazionale potranno divertirsi e avvicinarsi al gioco aiutati dagli istruttori di Federbocce Toscana. Si giocherà in particolare alla “Boccia Paralimpica”, la specialità dedicata alle disabilità fisiche più gravi, che limitano funzioni e movimenti. Grazie a bocce morbide, leggere e malleabili in cuoio, e all’utilizzo di supporti e assistenti, chiunque ha la possibilità di praticare la disciplina, come dimostrano le competizioni internazionali recentemente andate in scena in Sardegna. Prenderanno parte a “Giochiamo a Bocce” ragazze e ragazzi di ogni età delle Associazioni del territorio,  che si ritroveranno alle 16, per poi festeggiare alle 18.30 con una ricca merenda nei locali della Misericordia di Barberino Tavarnelle, comune che di recente ha dimostrato sensibilità al tema, ospitando altre iniziative dedicate allo sport paralimpico. La partecipazione è aperta a tutti.

19/06/2019 at 08:37 Lascia un commento

Corso Istruttore Giovanile FIB – 24 partecipanti oggi a Firenze

24, di ogni età e provenienti da tutta la Toscana, sono i partecipanti al Corso Istruttore Giovanile, rivolto a tesserati FIB, Laureati in Scienze Motorie ed Educatori Sportivi Scolastici FIB che si sta svolgendo a Firenze oggi, 15 giugno, organizzato da FIB Toscana . I corsisti stanno seguendo le lezioni teoriche presso la Sede FIB Toscana, mentre il pomeriggio si sposteranno presso l’U.S. Affrico per le lezioni pratiche. Il Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana, pur non essendo corso di aggiornamento, dà l’opportunità di acquisire una qualifica tecnica riconosciuta dalle nuove disposizioni nazionali e mira a favorire, attraverso figure preparate e motivate, l’attività promozionale.

Dopo i cenni di ordinamento sportivo da parte del Presidente FIB Toscana Giancarlo Gosti, è in corso la lezione “Competenze pedagogiche dell’istruttore giovanile” condotta dalla Dott.ssa Alice Butti, incalzata dalle domande degli interessati corsisti. Più tardi la psicologa Dott.ssa Claudia Cavaliere parlerà dei valori educativi dello sport. Nel pomeriggio il Presidente di CIP Toscana  Massimo Porciani parlerà dell’attività paralimpica, mentre i Consiglieri FIB Toscana Prof.ssa Enza Lombardi e Simone Mocarelli illustreranno come organizzare le attività didattiche secondo le strategie promozionali FIB.

Per l’occasione sono presenti anche alcuni arbitri e la squadra in partenza per la Regional Cup della prossima settimana.

15/06/2019 at 10:49 Lascia un commento

Bocciando si impara: la festa finale della Scuola Verdi al DLF Firenze

Bocciando si Impara 29 maggio 2019

Il mix bambini e bocce è sempre garanzia di divertimento. Così è stato mercoledì 29 maggio al Bocciodromo del DLF Firenze dove si è svolta la festa finale del Progetto “Bocciando si impara” dell’Istituto Verdi di Firenze, che ha coinvolto le classi Prime, con l’istruttore Lapo Filippini. Gli alunni si sono sfidati in prove di accosto, bocciata di raffa e bocciata di volo. Sono state due ore intense, che hanno impegnato bambine e bambini, e anche gli insegnanti, che si sono messi in gioco con loro. Alla fine premiazioni dei migliori e foto ricordo per tutti.

31/05/2019 at 15:25 Lascia un commento

A Pieve a Nievole una giornata di bocce diversa dal solito…

Bocciodromo aperto a Pieve a Nievole (3)

Sabato 13 aprile, dopo l’incontro di Serie A2 tra Montecatini AVIS e Rinascita Budrione, al Bocciodromo di Pieve a Nievole si sono ritrovati gli insegnanti della scuola media Galileo Galilei per provare a giocare a bocce. L’iniziativa è stata promossa dalla Prof.ssa Ilaria Giori, dall’istruttore e consigliere della Bocciofila Claudio Mazzei e dal presidente Libertario Ciampi, che hanno così voluto dare seguito al progetto Bocciando si Impara che ha visto le classi prime dell’istituto frequentare l’impianto per tutto il mese di marzo. I professori, coi rispettivi coniugi e i loro amici, hanno trascorso alcune ore provando a giocare e a sfidarsi in vere e proprie partite, mentre i figli hanno avuto un primo approccio con i giochi prescolastici. Al termine tutti i partecipanti, soddisfatti e divertiti, si sono ritrovati a tavola per una pizza. La Bocciofila Pieve a Nievole si augura di poter ripetere iniziative simili, un seme messo in un terreno fertile e da coltivare per attirare nuove persone al mondo delle bocce, un mondo accogliente e per tutti.

15/04/2019 at 06:59 Lascia un commento

Oggi il corso per Educatori Sportivi Scolastici FIB Toscana

dig

Si è concluso presso la sede FIB Toscana a Firenze il Corso per Educatori Sportivi Scolastici, formativo per gli operatori che agiranno con gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado per i progetti nazionali “Bocciando si impara” promosso da Federbocce, e “Scuole aperte allo sport” promosso da CONI e MIUR, a cui la federazione ha aderito.

La mattina è trascorsa con il saluto del Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti, che ha introdotto l’iniziativa, e con il primo intervento del Prof. Dario Naccari del Centro Studi FIB Nazionale, che ha parlato dei progetti e del ruolo dell’educatore per esprimere il potenziale educativo ed inclusivo della disciplina bocce nei bambini e nelle bambine in età scolare. La passione del Prof. Naccari ha fatto comprendere alla ventina di partecipanti quanto bene possono fare le bocce ai ragazzi. La tutor regionale Prof.ssa Enza Lombardi ha stimolato gli educatori con esempi di giochi propedeutici alle bocce e finalizzati primariamente al divertimento dei più piccoli, portando la sua notevole esperienza. Il Presidente del Comitato Paralimpico Toscana Dott. Massimo Porciani ha poi parlato di sport e disabilità nell’attività giovanile, facendo conoscere le potenzialità della disciplina per le persone con disabilità di ogni età.

Il pomeriggio ha visto l’intervento del Prof. Franco Rosiello della Scuola Regionale dello Sport del CONI Toscana che ha parlato delle competenze pedagogiche dell’Educatore scolastico, trattando principalmente del rapporto tra educatore e discente nel settore giovanile, suggerendo agli educatori i migliori approcci e i metodi più appropriati per le diverse fasce d’età. Il Prof. Rosiello ha parlato anche dei principi dell’ordinamento scolastico e delle modalità di attivazione del corso, facendo capire come è meglio interagire con le figure del mondo scolastico.

Tutti i corsisti hanno superato l’esame finale, così il Presidente Gosti, soddisfatto e sorridente, ha consegnato loro gli attestati e il kit operativo, ricordando loro la responsabilità che operare coi più piccoli comporta: il divertimento del bambino attraverso il gioco deve essere la loro stella polare.

 

26/01/2019 at 13:41 Lascia un commento

Progetto PortAperta: a Monsummano un divertente pomeriggio di bocce per non vedenti

dav

La Giornata “Giochiamo a Bocce” di Monsummano, 13 dicembre 2018

Divertente e stimolante pomeriggio di sport al Bocciodromo di Monsummano Terme dove il 13 dicembre sono scese in corsia persone non vedenti e ipovedenti. L’iniziativa rientra nel Progetto PortAperta del Comitato Toscana della Federazione Italiana Bocce (FIB) guidato Presidente Giancarlo Gosti, volto a rinnovare il movimento e a offrire opportunità di gioco e di sport a chiunque. La FIB Toscana è pioniera del gioco delle bocce per non vedenti, realizzando da tempo iniziative promozionali che hanno consentito la nascita di un piccolo gruppo di giocatori; ora c’è voglia di diffondere ulteriormente questa opportunità. A realizzare la giornata è stata la Bocciofila Monsummanese del presidente Stefano Bartoletti che, con AUSER Monsummano guidata dalla Presidente Morena Traversi, ha accolto al meglio i partecipanti. L’Amministrazione Comunale di Monsummano Terme, con il Sindaco Rinaldo Vanni e l’Assessore Angela Bartoletti ha sostenuto con entusiasmo l’iniziativa, dimostrando ancora una volta il concreto interesse verso la disabilità e lo sport paralimpico. Il Comitato Paralimpico Toscana ha patrocinato l’iniziativa ed è stato presente con il Presidente Massimo Porciani e il delegato di Pistoia Gianluca Ghera; ulteriori patrocini sono arrivati anche dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici Ipovedenti e Ciechi e dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Toscana.

I dieci partecipanti, uomini e donne, giovani e meno giovani, sono stati accolti dai tecnici della Federbocce Claudio Mazzei, Enza Lombardi e Stefano Bartoloni, che li hanno accompagnati lungo le corsie per far loro conoscere le dimensioni del campo di gioco. Una volta presa confidenza anche con le dimensioni e il peso delle bocce, le persone non vedenti hanno iniziato a giocare, seguendo le indicazioni dei tecnici sulle posizioni e le distanze. Tutti piano piano hanno preso confidenza e si sono affrontati in vere e proprie appassionanti partite. Al gruppo si sono uniti anche i ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale dell’A.s.ha Pisa, che a Monsummano hanno la loro sede di allenamento. Commenta così la giornata il sindaco di Monsummano Terme e Presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni: “Faccio un grande plauso agli organizzatori di questa iniziativa. Ancora una volta lo sport paralimpico ci meraviglia e le bocce in particolare si dimostrano più che mai inclusive. Questa giornata è un altro segno tangibile dell’abbattimento delle barriere, più che altro mentali”. Gli fa eco il delegato CIP Pistoia Gianluca Ghera: “E’ la prima volta che viene realizzata in questa zona una iniziativa specifica di sport paralimpico per non vedenti e ciò è accaduto grazie alle bocce. L’impegno di tutte le parti ha dimostrato quel che si può fare: vogliamo dare un seguito a questo appassionante pomeriggio”. Il Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti: “Tra i numerosi interventi del Progetto PortAperta, l’iniziativa che come Federazione stiamo portando avanti nella nostra regione, c’è anche una sempre maggiore presenza nei bocciodromi di persone con disabilità. La partecipazione a questa iniziativa per non vedenti, una peculiarità che in Toscana portiamo avanti da tempo, ci dimostra che siamo sulla strada giusta, anche grazie al sostegno della società e dell’amministrazione comunale sempre disponibile a sposare le nostre idee”. L’assessore all’inclusione dei diversamente abili del Comune di Monsummano Angela Bartoletti aggiunge: “Il nostro continuo lavoro per l’inclusione ha trovato in ambito sportivo partner importanti nella FIB e nel CIP. Vogliamo continuare su questa strada e stiamo pensando a nuove iniziative nel 2019, anche di respiro nazionale. L’impegno genuino che i ragazzi hanno messo in campo in questa occasione ci dà emozione e soddisfazione”. Tiziana Lupi, Presidente della sezione di Pistoia dell’UICI, che ha partecipato con quattro rappresentanti, saluta così: “La manifestazione, organizzata in un giorno significativo per noi, Santa Lucia, è riuscitissima. Siamo stati benissimo, in un’atmosfera di divertimento e condivisione che non ci ha fatto sentire disabili: se questo era l’obiettivo, è stato pienamente raggiunto”. Morena Traversi, in rappresentanza dell’AUSER Monsummano e della Bocciofila Monsummanese, ha chiosato: “Tutti ci hanno ringraziato, ma siamo noi a dover dire grazie a chi è intervenuto; queste manifestazioni danno un nuovo, importante, significato al nostro impegno”.

La foto sulla pagina facebook di FIB Federazione Italiana Bocce Toscana

 

14/12/2018 at 11:06 Lascia un commento

Il 13 dicembre Bocce per non vedenti a Monsummano Terme

Bocce non vedenti ScienzEstate 2018 - 8 giugno (4)

Nell’offerta sportiva boccistica toscana non mancano le iniziative dedicate ai non vedenti. La prossima sarà il 13 dicembre al Bocciodromo Comunale di Monsummano Terme. Organizzato dalla FIB Toscana con Bocciofila Monsummanese, Comitato Italiano Paralimpico Pistoia e Comune di Monsummano Terme, il pomeriggio inizierà alle 16 con l’attività sulle corsie del bocciodromo per terminare verso le 18.30 quando ci saranno le premiazioni e i saluti delle autorità, rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, del mondo bocciofilo locale, della Federbocce, del CIP, dell’UIC, della FISPIC.

Per informazioni e adesioni contattare Gianluca Ghera 328-9461346, Federbocce Toscana 055-6530981.

Altre iniziative dedicate ai non vedenti

ScienzEstate 2018

Giochiamo a Bocce all’Affrico

Bocce al buio

29/11/2018 at 17:42 Lascia un commento

Progetto PortAperta: “Giochiamo a Bocce” per atleti paralimpici il 23 novembre a Grosseto

grossetano copia definitiva locandina giornata promozionale paralimpica 23.11.2018-001

Proseguono le iniziative del Progetto PortAperta di FIB Toscana, in particolare vanno avanti le iniziative dedicate agli atleti paralimpici, con disabilità sia fisica che intellettivo relazionale, che sensoriale. Dopo i pomeriggi in bocciodromo a Firenze e Chianciano Terme e le tante iniziative (ricordiamo ad esempio tra l’estate e l’autunno Tirrenia, Prato, San Casciano e Tavarnelle Val di Pesa…) adesso si arriva a Grosseto. Venerdì 23 novembre “Giochiamo a Bocce” toccherà il Bocciodromo Comunale del capoluogo maremmano (Via Salvator Rosa 9 – Grosseto). L’iniziativa è promossa da Federbocce Toscana e C.B. Grossetano col patrocinio del Comune di Grosseto, del Comitato Paralimpico Toscana e della FISDIR Toscana.
Ecco il programma:
ore 16,30 ritrovo dei partecipanti;
ore 16,45 presentazione dei gruppi e delle attività da svolgere;
ore 17,00 inizio attività;
ore 18,15 buffet
ore 18,45 chiusura manifestazione.

Vi aspettiamo numerosi (hanno già aderito Anmil Sport, Skeep, Uildm).
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Michele Barone 3939649237

06/11/2018 at 21:59 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Coppa Parodi 2019 – Viareggio 20-21 luglio 2019

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 579.680 hits