Posts filed under ‘Disabilità’

Corso Istruttore Giovanile FIB (Bibbona, 9 febbraio) – INFO E MODULISTICA

09 02 2020 - Locandina Corso Istruttore Giovanile FIB Tosc_page-0001

FIB Toscana realizzerà un nuovo Corso di Formazione per Istruttore Giovanile, che rispecchierà le indicazioni del Centro Studi e Formazione Federazione Italiana Bocce. Il corso si svolgerà domenica 9 febbraio 2020, presso il Bocciodromo de La California (Bibbona, LI), idoneo sia per le corsie che per i locali adiacenti.

IL CORSO DI FORMAZIONE

Il corso, della durata di 8h, verterà sui temi:

– Cenni di ordinamento sportivo
– Valori educativi dello sport
– Strategie promozionali FIB
– Attività paralimpica
– Competenze pedagogiche dell’istruttore giovanile
– Organizzazione delle attività didattiche

Le lezioni saranno tenute da docenti qualificati individuati da FIB e Scuola dello Sport CONI. Il corso si svolgerà dalle ore 9.00 alle ore 18.00 con pausa pranzo prevista dalle 13.00 alle 14.00.

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Bozza Programma

Locandina corso istruttore giovanile FIB Toscana

Ricordiamo che per partecipare a bandi pubblici in ambito sportivo o richieste contributi è requisito necessario che all’interno della ASD sia presente almeno un istruttore qualificato. Si raccomanda pertanto la partecipazione.

 

COSTI E MODALITA’ DI ISCRIZIONE

PER ISCRIVERSI SARA’ NECESSARIO VERSARE LA QUOTA DI EURO 50 (SE NON IN POSSESSO DI ALCUNA QUALIFICA TECNICA FIB) – DI EURO 25 (SE IN POSSESSO DI UNA QUALIFICA TECNICA FIB) TRAMITE BONIFICO BANCARIO SU C/C IT89I0100502997000000001093 INTESTATO A FIB CR TOSCANA, AVENDO CURA DI SPECIFICARE NELLA CAUSALE “CORSO ISTRUTTORE GIOVANILE FIB CON PROPRIO NOME E COGNOME

Sotto il modulo di iscrizione da restituire firmato all’indirizzo email toscana@federbocce.it entro il 5 febbraio 2020. Consegnando il modulo di iscrizione il corsista dichiara di aver preso visione dell’informativa sulla privacy. Contestualmente al modulo di iscrizione il corsista dovrà invare anche attestazione di pagamento della quota di iscrizione.

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Modulo Iscrizione

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Informativa Privacy

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare FIB Toscana allo 0556530981 o 3423434136 o via mail toscana@federbocce.it

17/01/2020 at 11:34 Lascia un commento

Conclusi i progetti bocce paralimpiche di Cortona Bocce e Pieve a Nievole, finanziati dal CIP

Si sono conclusi nei giorni scorsi due importanti progetti di società bocciofile finalizzati all’avviamento sportivo di nuovi atleti con disabilità. I progetti hanno vinto un bando indetto dal Comitato Paralimpico Toscana e aperto a tutte le discipline, bando che purtroppo non ha visto una grande risposta da parte delle ASD toscane. In questo senso le bocce vanno in controtendenza con ben due società, Cortona Bocce e Pieve a Nievole, che hanno risposto presente e si sono impegnate per raggiungere l’obiettivo, ovvero avviare nuovi atleti allo sport paralimpico. Con il sostegno del Comitato Regionale Federbocce Toscana, in prima linea per la promozione dell’attività paralimpica, Cortona Bocce e Pieve a Nievole hanno lavorato per 6 mesi con i propri istruttori per consentire l’accesso all’attività sportiva a persone con disabilità.

Cortona Bocce, con il progetto “Bocciando Insieme”, è riuscita ad avviare 8 nuovi atleti, la maggior parte con disabilità intellettivo relazionale, ma anche fisica, che vanno ad aggiungersi ai 7 già praticanti. In particolare sono state coinvolte associazioni presenti sul territorio ovvero CAM, Residenze Sanitarie Cortona, Casa di Pinocchio, Residenza Riabilitativa Agorà, che hanno avuto la possibilità di offrire ai loro utenti un’ulteriore possibilità di gioco e di socializzazione al Bocciodromo. Ogni settimana infatti i partecipanti, suddivisi in gruppi di lavoro a seconda delle diverse abilità, hanno potuto prendere confidenza con le bocce grazie agli istruttori, guidati da un laureato in Scienze Motorie e agli atleti di Cortona Bocce, tutti coinvolti nell’attività. Un risultato importante raggiunto è stato anche il coinvolgimento del corpo sociale cortonese, che ha risposto presente, compresi anche i giovani atleti della Scuola Bocce. Alla Festa finale hanno preso parte tutte le associazioni, alla presenza del Sindaco Luciano Meoni e dell’assessore allo sport Silvia Spensierati.

Anche la Bocciofila Pieve a Nievole ha svolto l’attività da maggio a novembre con il Progetto “Gioco di squadra”, ottenendo come esito il tesseramento di tre nuovi atleti, emersi in un gruppo più numeroso che per due volte a settimana ha assiepato le corsie del Bocciodromo seguita dall’istruttore federale Elena Fondi, istruttore di 1° livello laureata in Scienze Motorie. Ottima anche in questo caso la risposta del corpo sociale pievarino, sempre presente per accogliere i partecipanti e disponibile a partecipare alle varie iniziative. Anche altri si sono dimostrati interessati alle bocce e sono di prossimo tesseramento.

Federbocce Toscana esprime la propria soddisfazione per l’andamento dei progetti e per i risultati raggiunti. Le società, a seguito di rendicontazione e relazione dell’attività svolta, riceveranno un contributo di 2.000 euro da parte del Comitato Paralimpico Toscana.

20/12/2019 at 12:37 Lascia un commento

“Giochiamo a bocce insieme”: 40 atleti in gara e in festa a Grosseto

Giochiamo Insieme 06 12 19 Grosseto (6)

Che festa a Grosseto per i bocciofili paralimpici! Circa 40 atleti con disabilità intellettivo relazionale provenienti da tutta la Regione venerdì 6 dicembre hanno preso parte a “Giochiamo a bocce insieme”, giornata che ha radunato al Bocciodromo Comunale maremmano le varie realtà toscane praticanti attività paralimpica. La giornata è stata organizzata da Federazione Italiana Bocce Toscana con il Circolo Bocciofilo Grossetano, una delle società che ha avviato da poco l’attività paralimpica a seguito delle numerose iniziative promozionali portate avanti dalla Federazione.

Gli istruttori della società, capitanati da Domenico Aurilio con la collaborazione, e della Federazione, guidati da Mauro Gennari, delegato FIB Grosseto, e Gianni Tempesti, oltre che dal Consigliere responsabile dell’attività paralimpica Armando Martini, hanno organizzato la festa con prove di abilità a squadre ovvero attraverso giochi che riproducono i gesti tecnici di base delle bocce: accosto, bocciata a volo, bocciata di raffa. Ha diretto l’incontro il sig. Luciano Scricciolo di Grosseto. Tutte le ragazze e i ragazzi hanno preso parte ai giochi, in un’atmosfera festosa, animando le corsie con entusiasmo e voglia di partecipare.

La prova a squadre è stata vinta dall’Associazione La Provvidenza di Piombino, che si è classificata prima precedendo l’ASHA Pisa di Pontedera, l’Associazione Efesto di Rosignano e l’Associazione Skeep di Grosseto i cui volontari, guidati da Tatiana, hanno contribuito alla ottima riuscita dell’iniziativa.

La premiazione è stata effettuata in presenza del Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, del Presidente del Circolo Bocciofilo Grossetano Pasquale De Filippo, e dai rappresentanti dell’amministrazione comunale di Grosseto, che ha patrocinato l’iniziativa, l’assessore alle politiche sociali Mirella Milli e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi. Ogni atleta ha ricevuto una medaglia ricordo e una maglietta. Hanno portato il loro saluto anche il delegato CIP Grosseto Cristiana Artuso e il delegato CONI Grosseto Daniele Giannini.

Questo appuntamento, così partecipato e appassionante, è stato senza dubbio un esperimento riuscito. Negli ultimi due anni Federbocce Toscana si è adoperata per diffondere la cultura paralimpica nell’ambiente bocciofilo, trovando terreno fertile sia nelle società che nelle associazioni che si dedicano a persone con disabilità. Queste sinergie positive hanno portato alla nascita di numerose realtà, sempre più in crescita, molte delle quali si sono riunite a Grosseto. “Abbiamo pensato questo appuntamento come una tappa zero, una manifestazione pionieristica che possa dare vita ad un circuito diffuso su tutto il territorio regionale, coinvolgendo tutte le province in una sorta di Campionato Regionale, dove per campionato si intende un momento di incontro e confronto tra tutti coloro che a questa attività si dedicano” ha dichiarato il Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti, che ha proseguito: “I praticanti attività paralimpica sono sempre di più sul territorio, ma non ci vogliamo fermare, intendendo ampliare l’offerta sia rendendola ancora più capillare, sia cercando di diversificare l’attività a seconda delle diverse abilità, per un maggiore divertimento e beneficio”.

Ragazze e ragazzi, istruttori, accompagnatori e famiglie si sono riuniti poi a tavola per un pranzo conviviale organizzato dai soci del Circolo Bocciofilo Grossetano, poi nel pomeriggio hanno proseguito giocando tutti assieme, e alla fine si sono salutati dandosi appuntamento alla prossima iniziativa.

 

 

 

06/12/2019 at 20:33 Lascia un commento

All’Affrico rotolano le bocce per persone non vedenti: 12 i partecipanti all’iniziativa di Federbocce Toscana

Bocce non vedenti 6 nov 19 Affrico (9)

Bocciate, accosti e tanta voglia di stare insieme divertendosi: una dozzina di persone non vedenti e ipovedenti hanno risposto presente alla chiamata della Federazione Italiana Bocce Toscana e dell’Unione Sportiva Affrico, organizzatori di “Giochiamo a Bocce”, pomeriggio di gioco dedicato alle persone con disabilità visiva. Giunti da tutta la Toscana, uomini e donne non vedenti e ipovedenti si sono schierati sulle corsie dell’impianto fiorentino, seguendo il percorso pensato dai tecnici di Federbocce Toscana.

Gli atleti hanno prima effettuato un giro di campo, accompagnati dall’istruttore, per prendere coscienza dello spazio e delle distanze toccando le sponde laterali e di fondo. Una volta presa confidenza con le bocce, avendone saggiato peso e dimensioni, gli atleti hanno eseguito esercizi di accosto e di sensibilizzazione alla spinta, lasciando la boccia verso una direzione stabilita a una distanza ridotta. Mentre un istruttore aiutava l’atleta non vedente nella postura e nel gesto tecnico, un altro lo accompagnava al punto di arrivo della boccia per fargli comprendere la distanza realizzata. Successivamente ai giocatori è stato chiesto di tirare la boccia in uno spazio posto a circa una decina metri dalla linea di lancio: mentre il primo istruttore seguiva l’oscillazione delle braccia degli atleti al momento del lancio, il secondo, fermo sul pallino, con la propria voce faceva sentire la distanza. Dopo il lancio, il secondo istruttore segnalava la posizione di arrivo della boccia. Al termine del percorso di esercizi, gli atleti sono stati divisi in squadre per eseguire dei giochi a punti che hanno decretato i vincitori. Le squadre erano composte da giocatori non vedenti che già da qualche tempo praticano il gioco all’Unione Sportiva Affrico sotto la guida dell’istruttore Fernando Reali, da giocatori neofiti e da giovani campioncini toscani che si sono cimentati giocando bendati.

I partecipanti si sono sentiti coinvolti, riconoscendo i benefici dell’attività di Bocce per la postura, la coordinazione motoria e l’equilibrio. “Il nostro obiettivo è far divertire le persone facendole giocare. I benefici dell’attività sportiva e della nostra disciplina in particolare vengono avvertiti dai partecipanti. Vogliamo proseguire su questa strada, dandole valore scientifico e facendo sì che sia sempre più conosciuta e accessibile” ha commentato il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, promotore dell’iniziativa I benefici per la socialità sono indubbi e sono stati evidenti in una giornata conclusa con un momento conviviale a base di pizza.

Patrocinata dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Toscana e da Lions International, l’iniziativa ha serrato le fila dell’attività boccistica dedicata in Toscana alle persone non vedenti, salutata con piacere dalla Dott.ssa Cecilia Trinci, presente all’Affrico e sostenitrice dell’iniziativa.

 

 

07/11/2019 at 17:18 Lascia un commento

Il 6 novembre si gioca a Bocce “al buio” – A Firenze, all’Affrico, Federbocce Toscana organizza un pomeriggio di gioco per non vedenti e ipovedenti

Loc 6 novembre Giochiamo a Bocce - Affrico_page-0001

Prosegue in Toscana la sperimentazione del gioco delle bocce per persone non vedenti e ipovedenti. A seguito delle partecipatissime iniziative realizzate nella scorsa stagione a Monsummano Terme e Tirrenia, Federazione Italiana Bocce Toscana organizza per il 6 novembre una nuova giornata promozionale in collaborazione con l’Unione Sportiva Affrico che metterà a disposizione il proprio impianto in Viale Fanti a Firenze. Realizzata con il patrocinio dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Toscana e di Lions International, l’iniziativa mira al coinvolgimento di potenziali atleti con disabilità visiva da tutta la Toscana. “I precedenti appuntamenti hanno riscosso grande successo – afferma il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti – con tante persone che hanno potuto provare le bocce. In molti ci hanno ricontattato per dare un seguito e questo pomeriggio all’Affrico è un ulteriore passo in direzione di un’offerta sempre più strutturata e diffusa sul territorio”. Le bocce si dimostrano sempre più uno sport praticabile da tutti, grazie a qualche accorgimento: in questo caso saranno gli istruttori a fornire agli atleti indicazioni sulle distanze e sulla posizione sulla corsia delle proprie bocce e di quelle dell’avversario. “In Toscana stiamo sperimentando il gioco per non vedenti, dimostrandone i benefici a livello sociale, di autostima, coordinazione motoria e non solo. Uniremo le forze nella direzione di un riconoscimento a livello nazionale, per consentire a sempre più persone di poter praticare questo sport che è prima di tutto un gioco” conclude Gosti. La grande attenzione del mondo bocciofilo all’aspetto paralimpico e all’inclusione trova dunque un’ulteriore conferma e un nuovo stimolo.

Clicca qui per l’invito

28/10/2019 at 18:17 Lascia un commento

12° Meeting di Bocce Città di Cecina con gli atleti paralimpici dell’ASD Efesto

Meeting Citta di Cecina Efesto 27 10 19

L’ASD Efesto di Rosignano Solvay, in collaborazione con Cecina Bocce, e con il patrocinio del Comune di Cecina ha organizzato il 12° Meeting di Bocce Città di Cecina, una partecipatissima manifestazione, ormai classica della stagione, dedicata agli atleti paralimpici con disabilità intellettivo relazionale. Una quarantina di ragazzi da tutta la regione (in particolare la provincia di Livorno, Pontedera e Prato) si sono ritrovati ieri, domenica 27 ottobre, al Bocciodromo Comunale di Cecina per una mattinata di gioco e divertimento, che ha visto tante partite a coppie concluse con un momento di festa e convivialità con medaglie per tutti. Continuativa è l’attività che viene svolta dalle ragazze e ragazzi dell’Efesto al Bocciodromo di Cecina, dove si ritrovano tutti i martedì. Prosegue dunque questa proficua collaborazione tra la storica società della Costa degli Etruschi e l’Associazione Efesto che da oltre 25 anni promuove l’attività ludico motoria per le persone con disabilità.

 

28/10/2019 at 12:10 Lascia un commento

“Giochiamo a Bocce” per persone non vedenti – Il 6 novembre all’Affrico

 

Loc 6 novembre Giochiamo a Bocce - Affrico_page-0001

Il mondo bocciofilo toscano è inviato al pomeriggio

“Giochiamo a Bocce”

dedicato al

gioco delle bocce per persone non vedenti e ipovedenti

organizzato da Federazione Italiana Bocce Toscana con U.S. Affrico

con il patrocinio dell’Unione Italiana Ciechi e di Lions International.

L’evento si terrà il

6 novembre p.v. dalle ore 15.30 alle ore 19

presso il

Bocciodromo dell’U.S. Affrico (Viale Fanti 20, Firenze)

A seguito del successo delle precedenti iniziative promozionali e del positivo riscontro da parte delle persone coinvolte, FIB Federazione Italiana Bocce Toscana punta a un ulteriore sviluppo in direzione dell’offerta di un’attività sportiva strutturata e diffusa sul territorio.

Il programma di massima prevede il raduno alle ore 15.30, a seguire giochi di bocce con istruttori federali dalle 16.00 alle 18.30.

Loc 6 novembre Giochiamo a Bocce – Affrico

23/10/2019 at 13:44 Lascia un commento

Campionati Italiani Paralimpici – Ottima prova dei fiorentini della Po.Ha.Fi.

Campionati Paralimpici 2019 squadra PoHaFi

Nella foto i giocatori della PoHaFi in gara ai Campionati Italiani Paralimpici a Roma: Martina Rosano, Silvano Arzilli, Roberto Fondi, Pietro Rosano, Tarcisio Fadda, Sergio Guasti con il DT Paolo Fondi.

Mauro Piacente della Bocciofila Avis Campobasso nell’Individuale Sitting, Paolo Cornaggia e Fiorenzo Riva della Bassa Valtellina di Talamona nella Coppia Sitting, Vincenzo Spinoccia dell’ASBID Imola nell’Individuale Standing sono i campioni italiani di bocce paralimpiche.

La kermesse, disputata nel weekend 18-20 ottobre al Centro Tecnico Federale di Roma e organizzata dalla Federazione Italiana Bocce, ha visto al via trentacinque atleti, provenienti da sette regioni, sfidarsi per tre giorni, al fine di ritornare a casa con l’alloro tricolore. Sei sono stati i partecipanti dalla Toscana, tutti tesserati per la storica società della Polisportiva Handicappati Fiorentini (Po.Ha.Fi.): Silvano Arzilli, Tarcisio Fadda, Roberto Fondi, Sergio Guasti, Martina Rosano, Pietro Rosano. Altrettanti i titoli italiani portati in dote: tre da Fondi, due da Fadda e uno da Arzilli.

Molto alto il livello tecnico, soprattutto nell’accosto, fase in cui gli atleti si sono fronteggiati tiro su tiro. Anche nella bocciata buon gli spunti di coloro che da Talamona, in provincia di Sondrio, fino a Lecce, non hanno voluto perdere l’appuntamento con la kermesse tricolore. Entusiasmanti e tirati tutti gli incontri, finalissime comprese, disputate davanti all’attento sguardo del presidente federale Marco Giunio De Sanctis.

Il campione italiano nella specialità Individuale Sitting, Mauro Piacente, ha superato nel match di finale il bergamasco Danilo Alberti per 12-9. Si era fermata alla terzina di semifinale invece l’avventura del nostro Roberto Fondi della Po.Ha.Fi., sconfitto per 10-7 e 10-8 da Cornaggia e Alberti. Roberto, già tre volte campione italiano, è stato il migliore nell’individuale Sitting, dove comunque si erano ben comportati vincendo il girone anche i compagni di squadra Silvano Arzilli, Martina Rosano e Pietro Rosano.

I campioni italiani nella specialità Coppia Sitting, Paolo Cornaggia e Fiorenzo Riva, hanno battuto in finale per 12-9 Danilo Alberti (Canonichese di Canonica D’Adda) e Giovanni Barruzzo della milanese Solaro. Ottimi terzo e quarto posto per le due coppie della Po.Ha.Fi. composte da Roberto Fondi e Silvano Arzilli e da Tarcisio Fadda e Sergio Guasti.

Nell’Individuale Standing, invece, il vincitore dei tricolori, Vincenzo Spinoccia, in finalissima, ha avuto la meglio, per 12-8, sul capitolino Massimo Conti della Montesacro Alto.

“Conoscevo il livello di gioco, soprattutto, di alcuni atleti, soprattutto sull’accosto. – il commento del presidente della Federbocce, Marco Giunio De Sanctis – Sono soddisfatto di quanto fatto e di quello che potremo fare, viste le potenzialità che abbiamo”.

“Le bocce paralimpiche sono un movimento in crescita – ha proseguito De Sanctis – Negli anni è stato fatto poco, perché non c’è stata una interlocuzione internazionale e sulla classificazione funzionale non c’era un accordo. Sotto quest’ultimo profilo, però, sono state trovate le giuste intese con una semplificazione a due categorie, i Sitting e gli Standing, e ora stiamo sulla strada giusta”.

“Questi campionati nazionali – ha concluso il numero uno delle bocce italiane – rappresentano un punto di partenza per il pieno sviluppo anche di questo movimento, il cui potenziale è davvero importante, anche alla luce della eterogenità di uno sport, le bocce, in cui si realizza la piena integrazione tra atleti normodotati e paralimpici, come non avviene in nessun’altra disciplina”.

Un movimento decisamente in crescita in Toscana, grazie all’attività promozionale del Comitato Regionale guidato dal Presidente Giancarlo Gosti: nell’ultimo anno si sono affiliate nuove società paralimpiche, sta crescendo l’attività dedicata alla disabilità intellettivo relazione e si sta sperimentando anche la raffa per non vedenti.

Il DT della Po.Ha.Fi. Paolo Fondi commente la spedizione nazionale dei suoi ragazzi: “Se quando siamo partiti ci avessero prospettato questi risultati ci avremmo messo la firma. Visto come abbiamo giocato però, specie con Roberto e Silvano, ci resta un po’ di amaro in bocca. Abbiamo combattuto con tutti: nella terzina di semifinale individuale Roberto ha affrontato due giocatori di livello assoluto perdendo di misura ma ricevendo applausi scroscianti da tutto il Bocciodromo, mentre nelle semifinali a coppie prima Tarcisio e Sergio erano partiti alla grande andando sul 5-0, poi sono usciti fuori gli avversari,  poi Roberto e Silvano sono crollati dopo un turno precendete sfiancante giocato punto a punto e vinto 10-9. Sono veramente orgoglioso di come si sono comportati i nostri ragazzi”.

 

 

21/10/2019 at 12:24 Lascia un commento

All’Anffas di Prato si gioca a bocce nel nuovo spazio Edu-Sport – Dopo l’inaugurazione al via l’attività paralimpica con la collaborazione di FIB Toscana e Prato Bocce

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (13)

Si giocherà anche a bocce nel nuovo spazio sportivo polivalente allestito negli ambienti della sede di Prato dell’Anffas, la storica associazione che tutela i diritti delle persone con disabilità. Venerdì 18 ottobre lo spazio, chiamato “Edu-Sport”, è stato inaugurato e sarà adesso a disposizione delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale che frequentano lo storico centro terapeutico riabilitativo del capoluogo. Realizzato grazie a un’importante donazione del Museo Materia della Val di Bisenzio, appartenente al Gruppo Colle, lo spazio permetterà di giocare a bocce, a tennis tavolo, calcio balilla, di tirare con l’arco e non solo. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Prato Matteo Biffoni, l’assessore allo sport di Prato Luca Vannucci, il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, i consiglieri regionali Ilaria Bugetti e Nicola Ciolini, la Presidentessa di Anffas Prato Angela Rossi, il Presidente di Federbocce Toscana e vicepresidente CONI Toscana Giancarlo Gosti con il delegato FIB Prato Luciano Rosi, il Presidente del Comitato Paralimpico Toscana Massimo Porciani con il delegato di Prato Riccardo Chiti, la referente Educazione Fisica Miur Prato Simona Guarducci.

Il gioco delle bocce, su una corsia appositamente realizzata, sarà possibile anche grazie alla donazione di un set di bocce da Raffa da parte dell’ASD Prato Bocce, la società del capoluogo che ogni lunedì e giovedì sarà presente allo spazio Edu-Sport con i suoi giocatori e istruttori per offrire ai ragazzi un’esperienza sempre più inclusiva e stimolante. Prato Bocce ha dato disponibilità inoltre a ospitare gli appassionati paralimpici al Bocciodromo Comunale. L’attività sportiva presso l’Anffas, che da anni ha un gruppo sportivo affiliato al Comitato Paralimpico e alla FIB, sarà coordinata dai referenti Miriam Del Campo e Carlo Pasta, con i quali Federbocce Toscana sta organizzando presso la palestra della struttura anche l’attività di Boccia, la specialità da giocarsi con bocce leggere e malleabili dedicata alle persone con disabilità più gravi che limitano molti movimenti.

“Nel realizzare questo spazio Anffas ha pensato anche alle bocce, recependo il messaggio inclusivo che stiamo trasmettendo e riconoscendone i benefici. Ne siamo orgogliosi, e staremo vicini all’associazione per fare in modo che tutti gli ospiti abbiano la possibilità di giocare a bocce e a Boccia divertendosi il più possibile. Il nostro presidio sul territorio, l’ASD Prato Bocce con il delegato Luciano Rosi, si è già impegnata garantendo la propria presenza a supporto degli operatori” ha dichiarato il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti.

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (3)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (4)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (10)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (12)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (13)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (16)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (18)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (19)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (20)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (24)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (28)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (39)

Anffas Prato - Inaugurazione spazio EduSport 18 10 2019 (43)

19/10/2019 at 11:40 Lascia un commento

Campionati Italiani Paralimpici: Roberto Fondi in semifinale

PoHaFi Campionati Nazionali

Sono in corso al Centro Tecnico Federale a Roma i Campionati Nazionali Paralimpici Sitting/Standing, organizzati dalla Federazione Italiana Bocce; sono in gara gli atleti paralimpici con disabilità fisica. Trentanove gli atleti al via nell’Individuale Sitting, quattro i giocatori nella competizione Individuale Standing, sedici le formazioni ai nastri di partenza nella Coppia Sitting. La manifestazione ha preso il via alle 9.00 di venerdì 18 con le classificazioni funzionali.  La competizione Individuale Sitting, il cui campione uscente è Palmiro Bissanti della Mondo Nuovo di Lecce, ha visto arrivare alle terzine di semifinale il nostro Roberto Fondi della PoHaFi, che sta giocando contro Paolo Cornaggia della Bassa Valtellina e  Danilo Alberto della Canonichese. Più tardi inizierà il girone all’italiana dell’Individuale Standing. Alle 14.30 l’inizio della Coppia Sitting. Le finalissime sono in programma dalle 9.30 di domenica 20. Si inizierà con l’Individuale Standing e la Coppia Sitting. Alle 11.30 l’epilogo dell’Individuale Sitting.

A Roma sono in gara atleti portacolori di tredici società e nove regioni: le lombarde Solaro Alto Milanese, Canonichese di Canonica D’Adda e Bassa Valtellina Talamona, la veneta Antenore Primavera Padova, la friulana Spilimberghese, l’emiliana ASBID Imola, la nostra Po.Ha.Fi. (che ha visto ben comportarsi venerdì anche gli altri giocatori in gara), le romane Sandro De Sanctis e Montesacro Alto, la molisana Avis Campobasso, la campana Oltre gli Ostacoli Benevento e le pugliesi Mondo Nuovo Lecce e La Calimerese.

La direzione di gara è affidata all’arbitro nazionale romano Renato Salvi.

19/10/2019 at 10:51 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Coppa Parodi 2019 – Viareggio 20-21 luglio 2019

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 605.965 hits