Posts filed under ‘Disabilità’

Il 13 marzo a Prato la Giornata “Giochiamo a Boccia” dedicata alla Boccia Paralimpica

DEF Locandina Boccia Prato BIS_page-0001

Il 13 marzo, FIB Federazione Italiana Bocce Toscana e Anffas Prato organizzano, presso i locali di Anffas Prato (Via Borgovalsugana 85, Prato) una giornata di promozione della Boccia Paralimpica, disciplina che permette la pratica sportiva a persone con disabilità fisiche gravi e gravissime, esaltando le capacità tecniche, tattiche e strategiche dell’atleta.

Grazie alla boccia anche persone che hanno un movimento limitatissimo degli arti e\o della testa possono praticare sport a livello nazionale ed internazionale.

La giornata sarà propedeutica all’avviamento alla disciplina in Toscana, attraverso corsi e spazi dedicati.

Potranno provare in questa occasione, e successivamente praticare tutti gli atleti che rientrano nelle categorie sportive della Boccia ovvero:

BC1-BC2 (atleti che possono lanciare o calciare le bocce e che hanno forme di tetraparesi spastica, atetosi e altre forme di disabilità derivanti da paralisi cerebrale)

BC3 (atleti che usano lo scivolo e che hanno distrofie, SLA, SMA, paralisi cerebrali tali da non poter lanciare la boccia)

BC4(atleti con disabilità. fisica non derivante da paralisi cerebrale, SLA, SMA, lesioni spinali\cervicali, con malformazioni ai 4 arti che possono lanciare la boccia con le mani\monconi).

Interverrà Mauro Perrone, atleta e viceallenatore della nazionale italiana, ambasciatore della Boccia paralimpica in Italia.

Gli organizzatori sono a disposizione ai contatti presenti sulla locandina.

DEF Locandina Boccia Prato BIS

VIDEO BOCCIA

RIO:https://www.youtube.com/watch?v=gpIjLY9hwjU
BC3: https://www.youtube.com/watch?v=MVfjHC46sVs

BC4: https://www.youtube.com/watch?v=pK-MD7vChkA

BC1-BC2: https://www.youtube.com/watch?v=h_bveXLB29Q

21/02/2020 at 14:14 Lascia un commento

Campionati Regionali 2020 – Il programma e le disposizioni tecniche

dav

Nella foto i vincitori dei Campionati Regionali 2019

Prenderanno presto il via, a Sesto Fiorentino, i Campionati Regionali di Bocce 2020. Di seguito programma e disposizioni tecniche.

Programma

Domenica 22 marzo – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 9.30 Campionati Regionali Juniores Raffa (Valido anche come 5aTappa della Coppa Toscana Juniores)
ore 15.00 Raffa Tiro di precisione, selezione Camp. Italiani m/f  U. 18/15;

Sabato 28 marzo – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 09,30 Raffa Femminili Af-Bf-CDf – individuale

Mercoledì 08 aprile – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 20,00 Raffa m/f Tiro tecnico – open

Sabato 02 maggio – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 09,30 Raffa Maschili senior A-B-CD* quadro fisso -come tabella quorum-

Venerdì 08 maggio – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 09,30 Raffa Paralimpico D.I.R.;

Domenica 10 maggio – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 09,30 Pétanque individuale / Coppia m/f senior e junior

Sabato 16 maggio – ASD Bocciofila SESTESE (FI)

ore 09,30 Raffa Paralimpico Fisici e Sensoriali;

Clicca sulle disposizioni Campionati Regionali 2020

21/02/2020 at 14:05 Lascia un commento

Il 13 marzo all’Anffas Prato la Giornata di Boccia Paralimpica!!!

BOZZA Locandina Boccia Prato BIS_page-0001 (2)

Il 13 marzo, FIB Federazione Italiana Bocce Toscana e Anffas Prato organizzano, presso i locali di Anffas Prato (Via Borgovalsugana 85, Prato) una giornata di promozione della Boccia Paralimpica, disciplina che permette la pratica sportiva a persone con disabilità fisiche gravi e gravissime, esaltando le capacità tecniche, tattiche e strategiche dell’atleta.

Grazie alla boccia anche persone che hanno un movimento limitatissimo degli arti e\o della testa possono praticare sport a livello nazionale ed internazionale.

La giornata sarà propedeutica all’avviamento alla disciplina in Toscana, attraverso corsi e spazi dedicati.

Potranno provare in questa occasione, e successivamente praticare tutti gli atleti che rientrano nelle categorie sportive della Boccia ovvero:

BC1-BC2 (atleti che possono lanciare o calciare le bocce e che hanno forme di tetraparesi spastica, atetosi e altre forme di disabilità derivanti da paralisi cerebrale)

BC3 (atleti che usano lo scivolo e che hanno distrofie, SLA, SMA, paralisi cerebrali tali da non poter lanciare la boccia)

BC4(atleti con disabilità. fisica non derivante da paralisi cerebrale, SLA, SMA, lesioni spinali\cervicali, con malformazioni ai 4 arti che possono lanciare la boccia con le mani\monconi).

Interverrà Mauro Perrone, atleta e viceallenatore della nazionale italiana, ambasciatore della Boccia paralimpica in Italia.

Gli organizzatori sono a disposizione ai contatti presenti sulla locandina.

BOZZA Locandina Boccia Prato 13 02 20

VIDEO BOCCIA

RIO:https://www.youtube.com/watch?v=gpIjLY9hwjU
BC3: https://www.youtube.com/watch?v=MVfjHC46sVs

BC4: https://www.youtube.com/watch?v=pK-MD7vChkA

BC1-BC2: https://www.youtube.com/watch?v=h_bveXLB29Q

 

17/02/2020 at 13:25 Lascia un commento

Bocce paralimpiche – Il 4 marzo all’Affrico torna la 14^ Coppa Matteuzzi

Locandina Matteuzzi 2020_page-0001

Torna, per la quattordicesima edizione, la Coppa Matteuzzi, intitolata ad Alessio, amico prematuramente scomparso. La gara, come da tradizione, si giocherà a formazioni miste composte da persone con disabilità (fisica e sensoriale): appuntamento mercoledì 4 marzo, dalle 14.30 all’U.S. Affrico (Firenze), società organizzatrice da anni impegnata per le bocce paralimpiche.

La gara è organizzata con il contributo del Consiglio dell’U.S. Affrico, e sarà diretta da Fernando Reali, primo istruttore di bocce per non vedenti in Italia. A raccogliere le iscrizioni sarà il delegato FIB Firenze, Stefano Bartoloni (vedi locandina).

Locandina Matteuzzi 2020

17/02/2020 at 13:03 Lascia un commento

Formati 22 nuovi istruttori giovanili: a La California il Corso Federale sugli aspetti psicopedagogici e didattici

Corso Istruttore Giovanile FIB 09 02 20 (4)

Sono stati 22 i partecipanti al Corso Istruttore Giovanile organizzato domenica 9 febbraio dalla Federazione Italiana Bocce presso il Bocciodromo de La California (Bibbona, Livorno). Ognuno di loro ha portato il proprio background e la propria esperienza: erano presenti infatti laureati in Scienze Motorie, giocatori di tutte e tre le specialità, Raffa, Volo e Pétanque, dirigenti di lungo corso, esponenti di associazioni dedicate alla disabilità.

Corso Istruttore Giovanile FIB 09 02 20 (2)

Il corso, organizzato dal Comitato Regionale Toscana con il Centro Studi e Formazione FIB Nazionale, ha formato queste figure tecniche, previste dal nuovo corso formativo federale. L’istruttore giovanile FIB sarà capace poi di operare per dare continuità ai programmi di attività motoria-sportiva realizzati nelle scuole attraverso progetti, e l’offerta sportiva rivolta alle famiglie, proposta dalle Associazioni Sportive Dilettantistiche sul territorio.

La giornata è stata aperta dal saluto di Mauro Calamassi, Presidente della Bocciofila La California, società da sempre attenta ai giovani e capace di fornire un’accoglienza impeccabile. Dopo l’introduzione sull’ordinamento sportivo e sulla struttura della Federazione da parte del Presidente del Comitato FIB Toscana Giancarlo Gosti, i partecipanti hanno potuto comprendere le basi fondamentali del metodo e gli aspetti psico-pedagogici opportuni per valorizzare la crescita e l’apprendimento nella fascia d’età scolare 6-14 anni, nelle sue diverse tappe di sviluppo motorio e umano. Come insegnare bene e in maniera brillante e coinvolgente è stato il focus della lezione del Prof. Davide Cirinei della Scuola dello Sport Toscana.

Corso Istruttore Giovanile FIB 09 02 20 (5)

Successivamente la Dott.ssa Claudia Cavaliere, psicologa, ha trattato il tema dei valori educativi dello sport, trasmettendo l’importanza del fair play. Nel pomeriggio l’esperto di sport paralimpico Dott. Claudio Costagli ha illustrato il mondo e i valori del paralimpismo, mostrando le innumerevoli possibilità e benefici dello sport, e del gioco delle bocce in particolare, per le persone con tutte le tipologie di disabilità. I corsisti hanno poi seguito l’intervento della Prof.ssa Enza Lombardi, Tutor dell’attività formativa e scolastica di FIB Toscana, che ha dato dimostrazione dell’organizzazione delle attività didattiche, illustrando esempi di giochi ludico-sportivi per i giovani per avvicinarli alle bocce, sia a scuola che in bocciodromo. L’intervento è stato incentrato sulla necessità di consolidamento degli schemi motori di base attraverso il divertimento, senza un’immediata specializzazione tecnica dell’alunno.

Corso Istruttore Giovanile FIB 09 02 20 (1)

Il Presidente Gosti ha infine illustrato i progetti FIB per l’attività giovanile, specialmente quelli in corso: “Bocciando si impara” e “Scuole aperte allo Sport”. Erano presenti infatti anche diversi tecnici incaricati da FIB Toscana di svolgere queste iniziative negli istituti scolastici della regione. Graditissimo è giunto il saluto telefonico del Presidente di Federazione Italiana Bocce Marco Giunio De Sanctis, che ha ringraziato i partecipanti e li ha incoraggiati a svolgere al meglio il proprio ruolo, rimarcando quanto la Federazione investa su figure in grado di avvicinare i più giovani alla disciplina. Ha mandato il suo saluto anche il sindaco di Bibbona Massimo Fedeli, sempre vicino al mondo bocciofilo. Dopo le otto ore di corso, i partecipanti hanno svolto l’esame finale; infine sono stati consegnati gli attestati, i kit con il materiale formativo e didattico finalizzato all’attività coi giovani ed è stata scattata la foto di gruppo di rito. “Siamo soddisfatti della riuscita del corso – dichiara il Presidente Gosti – soprattutto della partecipazione e del coinvolgimento. L’attenzione, le domande e i commenti della platea hanno dimostrato da un lato quanto sia sentita l’esigenza di avvicinare giovani alla disciplina, dall’altro la qualità degli interventi dei docenti”.

Corso Istruttore Giovanile FIB 09 02 20 (6)

 

10/02/2020 at 10:14 Lascia un commento

Corso Istruttore Giovanile FIB (Bibbona, 9 febbraio) – INFO E MODULISTICA

09 02 2020 - Locandina Corso Istruttore Giovanile FIB Tosc_page-0001

FIB Toscana realizzerà un nuovo Corso di Formazione per Istruttore Giovanile, che rispecchierà le indicazioni del Centro Studi e Formazione Federazione Italiana Bocce. Il corso si svolgerà domenica 9 febbraio 2020, presso il Bocciodromo de La California (Bibbona, LI), idoneo sia per le corsie che per i locali adiacenti.

IL CORSO DI FORMAZIONE

Il corso, della durata di 8h, verterà sui temi:

– Cenni di ordinamento sportivo
– Valori educativi dello sport
– Strategie promozionali FIB
– Attività paralimpica
– Competenze pedagogiche dell’istruttore giovanile
– Organizzazione delle attività didattiche

Le lezioni saranno tenute da docenti qualificati individuati da FIB e Scuola dello Sport CONI. Il corso si svolgerà dalle ore 9.00 alle ore 18.00 con pausa pranzo prevista dalle 13.00 alle 14.00.

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Bozza Programma

Locandina corso istruttore giovanile FIB Toscana

Ricordiamo che per partecipare a bandi pubblici in ambito sportivo o richieste contributi è requisito necessario che all’interno della ASD sia presente almeno un istruttore qualificato. Si raccomanda pertanto la partecipazione.

 

COSTI E MODALITA’ DI ISCRIZIONE

PER ISCRIVERSI SARA’ NECESSARIO VERSARE LA QUOTA DI EURO 50 (SE NON IN POSSESSO DI ALCUNA QUALIFICA TECNICA FIB) – DI EURO 25 (SE IN POSSESSO DI UNA QUALIFICA TECNICA FIB) TRAMITE BONIFICO BANCARIO SU C/C IT89I0100502997000000001093 INTESTATO A FIB CR TOSCANA, AVENDO CURA DI SPECIFICARE NELLA CAUSALE “CORSO ISTRUTTORE GIOVANILE FIB CON PROPRIO NOME E COGNOME

Sotto il modulo di iscrizione da restituire firmato all’indirizzo email toscana@federbocce.it entro il 5 febbraio 2020. Consegnando il modulo di iscrizione il corsista dichiara di aver preso visione dell’informativa sulla privacy. Contestualmente al modulo di iscrizione il corsista dovrà invare anche attestazione di pagamento della quota di iscrizione.

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Modulo Iscrizione

Corso Istruttore Giovanile FIB Toscana – Informativa Privacy

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare FIB Toscana allo 0556530981 o 3423434136 o via mail toscana@federbocce.it

17/01/2020 at 11:34 Lascia un commento

Conclusi i progetti bocce paralimpiche di Cortona Bocce e Pieve a Nievole, finanziati dal CIP

Si sono conclusi nei giorni scorsi due importanti progetti di società bocciofile finalizzati all’avviamento sportivo di nuovi atleti con disabilità. I progetti hanno vinto un bando indetto dal Comitato Paralimpico Toscana e aperto a tutte le discipline, bando che purtroppo non ha visto una grande risposta da parte delle ASD toscane. In questo senso le bocce vanno in controtendenza con ben due società, Cortona Bocce e Pieve a Nievole, che hanno risposto presente e si sono impegnate per raggiungere l’obiettivo, ovvero avviare nuovi atleti allo sport paralimpico. Con il sostegno del Comitato Regionale Federbocce Toscana, in prima linea per la promozione dell’attività paralimpica, Cortona Bocce e Pieve a Nievole hanno lavorato per 6 mesi con i propri istruttori per consentire l’accesso all’attività sportiva a persone con disabilità.

Cortona Bocce, con il progetto “Bocciando Insieme”, è riuscita ad avviare 8 nuovi atleti, la maggior parte con disabilità intellettivo relazionale, ma anche fisica, che vanno ad aggiungersi ai 7 già praticanti. In particolare sono state coinvolte associazioni presenti sul territorio ovvero CAM, Residenze Sanitarie Cortona, Casa di Pinocchio, Residenza Riabilitativa Agorà, che hanno avuto la possibilità di offrire ai loro utenti un’ulteriore possibilità di gioco e di socializzazione al Bocciodromo. Ogni settimana infatti i partecipanti, suddivisi in gruppi di lavoro a seconda delle diverse abilità, hanno potuto prendere confidenza con le bocce grazie agli istruttori, guidati da un laureato in Scienze Motorie e agli atleti di Cortona Bocce, tutti coinvolti nell’attività. Un risultato importante raggiunto è stato anche il coinvolgimento del corpo sociale cortonese, che ha risposto presente, compresi anche i giovani atleti della Scuola Bocce. Alla Festa finale hanno preso parte tutte le associazioni, alla presenza del Sindaco Luciano Meoni e dell’assessore allo sport Silvia Spensierati.

Anche la Bocciofila Pieve a Nievole ha svolto l’attività da maggio a novembre con il Progetto “Gioco di squadra”, ottenendo come esito il tesseramento di tre nuovi atleti, emersi in un gruppo più numeroso che per due volte a settimana ha assiepato le corsie del Bocciodromo seguita dall’istruttore federale Elena Fondi, istruttore di 1° livello laureata in Scienze Motorie. Ottima anche in questo caso la risposta del corpo sociale pievarino, sempre presente per accogliere i partecipanti e disponibile a partecipare alle varie iniziative. Anche altri si sono dimostrati interessati alle bocce e sono di prossimo tesseramento.

Federbocce Toscana esprime la propria soddisfazione per l’andamento dei progetti e per i risultati raggiunti. Le società, a seguito di rendicontazione e relazione dell’attività svolta, riceveranno un contributo di 2.000 euro da parte del Comitato Paralimpico Toscana.

20/12/2019 at 12:37 Lascia un commento

“Giochiamo a bocce insieme”: 40 atleti in gara e in festa a Grosseto

Giochiamo Insieme 06 12 19 Grosseto (6)

Che festa a Grosseto per i bocciofili paralimpici! Circa 40 atleti con disabilità intellettivo relazionale provenienti da tutta la Regione venerdì 6 dicembre hanno preso parte a “Giochiamo a bocce insieme”, giornata che ha radunato al Bocciodromo Comunale maremmano le varie realtà toscane praticanti attività paralimpica. La giornata è stata organizzata da Federazione Italiana Bocce Toscana con il Circolo Bocciofilo Grossetano, una delle società che ha avviato da poco l’attività paralimpica a seguito delle numerose iniziative promozionali portate avanti dalla Federazione.

Gli istruttori della società, capitanati da Domenico Aurilio con la collaborazione, e della Federazione, guidati da Mauro Gennari, delegato FIB Grosseto, e Gianni Tempesti, oltre che dal Consigliere responsabile dell’attività paralimpica Armando Martini, hanno organizzato la festa con prove di abilità a squadre ovvero attraverso giochi che riproducono i gesti tecnici di base delle bocce: accosto, bocciata a volo, bocciata di raffa. Ha diretto l’incontro il sig. Luciano Scricciolo di Grosseto. Tutte le ragazze e i ragazzi hanno preso parte ai giochi, in un’atmosfera festosa, animando le corsie con entusiasmo e voglia di partecipare.

La prova a squadre è stata vinta dall’Associazione La Provvidenza di Piombino, che si è classificata prima precedendo l’ASHA Pisa di Pontedera, l’Associazione Efesto di Rosignano e l’Associazione Skeep di Grosseto i cui volontari, guidati da Tatiana, hanno contribuito alla ottima riuscita dell’iniziativa.

La premiazione è stata effettuata in presenza del Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, del Presidente del Circolo Bocciofilo Grossetano Pasquale De Filippo, e dai rappresentanti dell’amministrazione comunale di Grosseto, che ha patrocinato l’iniziativa, l’assessore alle politiche sociali Mirella Milli e l’assessore allo sport Fabrizio Rossi. Ogni atleta ha ricevuto una medaglia ricordo e una maglietta. Hanno portato il loro saluto anche il delegato CIP Grosseto Cristiana Artuso e il delegato CONI Grosseto Daniele Giannini.

Questo appuntamento, così partecipato e appassionante, è stato senza dubbio un esperimento riuscito. Negli ultimi due anni Federbocce Toscana si è adoperata per diffondere la cultura paralimpica nell’ambiente bocciofilo, trovando terreno fertile sia nelle società che nelle associazioni che si dedicano a persone con disabilità. Queste sinergie positive hanno portato alla nascita di numerose realtà, sempre più in crescita, molte delle quali si sono riunite a Grosseto. “Abbiamo pensato questo appuntamento come una tappa zero, una manifestazione pionieristica che possa dare vita ad un circuito diffuso su tutto il territorio regionale, coinvolgendo tutte le province in una sorta di Campionato Regionale, dove per campionato si intende un momento di incontro e confronto tra tutti coloro che a questa attività si dedicano” ha dichiarato il Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti, che ha proseguito: “I praticanti attività paralimpica sono sempre di più sul territorio, ma non ci vogliamo fermare, intendendo ampliare l’offerta sia rendendola ancora più capillare, sia cercando di diversificare l’attività a seconda delle diverse abilità, per un maggiore divertimento e beneficio”.

Ragazze e ragazzi, istruttori, accompagnatori e famiglie si sono riuniti poi a tavola per un pranzo conviviale organizzato dai soci del Circolo Bocciofilo Grossetano, poi nel pomeriggio hanno proseguito giocando tutti assieme, e alla fine si sono salutati dandosi appuntamento alla prossima iniziativa.

 

 

 

06/12/2019 at 20:33 Lascia un commento

All’Affrico rotolano le bocce per persone non vedenti: 12 i partecipanti all’iniziativa di Federbocce Toscana

Bocce non vedenti 6 nov 19 Affrico (9)

Bocciate, accosti e tanta voglia di stare insieme divertendosi: una dozzina di persone non vedenti e ipovedenti hanno risposto presente alla chiamata della Federazione Italiana Bocce Toscana e dell’Unione Sportiva Affrico, organizzatori di “Giochiamo a Bocce”, pomeriggio di gioco dedicato alle persone con disabilità visiva. Giunti da tutta la Toscana, uomini e donne non vedenti e ipovedenti si sono schierati sulle corsie dell’impianto fiorentino, seguendo il percorso pensato dai tecnici di Federbocce Toscana.

Gli atleti hanno prima effettuato un giro di campo, accompagnati dall’istruttore, per prendere coscienza dello spazio e delle distanze toccando le sponde laterali e di fondo. Una volta presa confidenza con le bocce, avendone saggiato peso e dimensioni, gli atleti hanno eseguito esercizi di accosto e di sensibilizzazione alla spinta, lasciando la boccia verso una direzione stabilita a una distanza ridotta. Mentre un istruttore aiutava l’atleta non vedente nella postura e nel gesto tecnico, un altro lo accompagnava al punto di arrivo della boccia per fargli comprendere la distanza realizzata. Successivamente ai giocatori è stato chiesto di tirare la boccia in uno spazio posto a circa una decina metri dalla linea di lancio: mentre il primo istruttore seguiva l’oscillazione delle braccia degli atleti al momento del lancio, il secondo, fermo sul pallino, con la propria voce faceva sentire la distanza. Dopo il lancio, il secondo istruttore segnalava la posizione di arrivo della boccia. Al termine del percorso di esercizi, gli atleti sono stati divisi in squadre per eseguire dei giochi a punti che hanno decretato i vincitori. Le squadre erano composte da giocatori non vedenti che già da qualche tempo praticano il gioco all’Unione Sportiva Affrico sotto la guida dell’istruttore Fernando Reali, da giocatori neofiti e da giovani campioncini toscani che si sono cimentati giocando bendati.

I partecipanti si sono sentiti coinvolti, riconoscendo i benefici dell’attività di Bocce per la postura, la coordinazione motoria e l’equilibrio. “Il nostro obiettivo è far divertire le persone facendole giocare. I benefici dell’attività sportiva e della nostra disciplina in particolare vengono avvertiti dai partecipanti. Vogliamo proseguire su questa strada, dandole valore scientifico e facendo sì che sia sempre più conosciuta e accessibile” ha commentato il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, promotore dell’iniziativa I benefici per la socialità sono indubbi e sono stati evidenti in una giornata conclusa con un momento conviviale a base di pizza.

Patrocinata dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Toscana e da Lions International, l’iniziativa ha serrato le fila dell’attività boccistica dedicata in Toscana alle persone non vedenti, salutata con piacere dalla Dott.ssa Cecilia Trinci, presente all’Affrico e sostenitrice dell’iniziativa.

 

 

07/11/2019 at 17:18 Lascia un commento

Il 6 novembre si gioca a Bocce “al buio” – A Firenze, all’Affrico, Federbocce Toscana organizza un pomeriggio di gioco per non vedenti e ipovedenti

Loc 6 novembre Giochiamo a Bocce - Affrico_page-0001

Prosegue in Toscana la sperimentazione del gioco delle bocce per persone non vedenti e ipovedenti. A seguito delle partecipatissime iniziative realizzate nella scorsa stagione a Monsummano Terme e Tirrenia, Federazione Italiana Bocce Toscana organizza per il 6 novembre una nuova giornata promozionale in collaborazione con l’Unione Sportiva Affrico che metterà a disposizione il proprio impianto in Viale Fanti a Firenze. Realizzata con il patrocinio dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Toscana e di Lions International, l’iniziativa mira al coinvolgimento di potenziali atleti con disabilità visiva da tutta la Toscana. “I precedenti appuntamenti hanno riscosso grande successo – afferma il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti – con tante persone che hanno potuto provare le bocce. In molti ci hanno ricontattato per dare un seguito e questo pomeriggio all’Affrico è un ulteriore passo in direzione di un’offerta sempre più strutturata e diffusa sul territorio”. Le bocce si dimostrano sempre più uno sport praticabile da tutti, grazie a qualche accorgimento: in questo caso saranno gli istruttori a fornire agli atleti indicazioni sulle distanze e sulla posizione sulla corsia delle proprie bocce e di quelle dell’avversario. “In Toscana stiamo sperimentando il gioco per non vedenti, dimostrandone i benefici a livello sociale, di autostima, coordinazione motoria e non solo. Uniremo le forze nella direzione di un riconoscimento a livello nazionale, per consentire a sempre più persone di poter praticare questo sport che è prima di tutto un gioco” conclude Gosti. La grande attenzione del mondo bocciofilo all’aspetto paralimpico e all’inclusione trova dunque un’ulteriore conferma e un nuovo stimolo.

Clicca qui per l’invito

28/10/2019 at 18:17 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Coppa Parodi 2019 – Viareggio 20-21 luglio 2019

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 610.139 hits