Posts filed under ‘Disabilità’

Progetto PortAperta: “Giochiamo a Bocce” per atleti paralimpici il 23 novembre a Grosseto

grossetano copia definitiva locandina giornata promozionale paralimpica 23.11.2018-001

Proseguono le iniziative del Progetto PortAperta di FIB Toscana, in particolare vanno avanti le iniziative dedicate agli atleti paralimpici, con disabilità sia fisica che intellettivo relazionale, che sensoriale. Dopo i pomeriggi in bocciodromo a Firenze e Chianciano Terme e le tante iniziative (ricordiamo ad esempio tra l’estate e l’autunno Tirrenia, Prato, San Casciano e Tavarnelle Val di Pesa…) adesso si arriva a Grosseto. Venerdì 23 novembre “Giochiamo a Bocce” toccherà il Bocciodromo Comunale del capoluogo maremmano (Via Salvator Rosa 9 – Grosseto). L’iniziativa è promossa da Federbocce Toscana e C.B. Grossetano col patrocinio del Comune di Grosseto, del Comitato Paralimpico Toscana e della FISDIR Toscana.
Ecco il programma:
ore 16,30 ritrovo dei partecipanti;
ore 16,45 presentazione dei gruppi e delle attività da svolgere;
ore 17,00 inizio attività;
ore 18,15 buffet
ore 18,45 chiusura manifestazione.

Vi aspettiamo numerosi (hanno già aderito Anmil Sport, Skeep, Uildm).
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Michele Barone 3939649237

Annunci

16/11/2018 at 07:23 Lascia un commento

Progetto PortAperta: “Giochiamo a Bocce” sabato 24 novembre a Poggibonsi con la Boccia

giornata la boccia-001

Dopo la giornata di Grosseto del 23 novembre, proseguono le iniziative dedicate agli atleti paralimpici del Progetto “PortAperta” di FIB Toscana. Il 24 novembre “Giochiamo a Bocce” farà tappa a Poggibonsi in una duplice veste. Al mattino, dalle 10, si giocherà a bocce paralimpiche, con persone con disabilità fisica, intellettivo relazionale e sensoriale. Il pomeriggio sarà invece il turno del gioco della Boccia (clicca qui per ulteriori informazioni) la specialità dedicata alle disabilità più gravi. La giornata è organizzata dall’Unione Polisportiva Poggibonsese, che la ospiterà presso il proprio impianto in località “Bernino”, con FIB Toscana; con il patrocinio del Comitato Paralimpico Toscana, della FISDIR Toscana e del Comune di Poggibonsi.

Ecco il programma:

ore 10,00 ritrovo dei partecipanti;
ore 10,15 presentazione dei gruppi e delle attività da svolgere;
ore 10,30 inizio attività;
ore 12,30 sospensione attività;

ore 14,30 ritrovo dei gioco della boccia;
ore 14,45 presentazione dei gruppi e delle attività da svolgere;
ore 15,00 inizio attività;
ore 17,00 termine attività;
ore 17,30 chiusura manifestazione.

Vi aspettiamo numerosi (hanno già aderito Anmil Sport, Anffas Altavaldelsa di Poggibonsi, Uildm).

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Tiziano Faraoni 3497349672 t.faraoni@razional.net

15/11/2018 at 18:46 Lascia un commento

Progetto PortAperta: “Giochiamo a Bocce” per atleti paralimpici il 23 novembre a Grosseto

grossetano copia definitiva locandina giornata promozionale paralimpica 23.11.2018-001

Proseguono le iniziative del Progetto PortAperta di FIB Toscana, in particolare vanno avanti le iniziative dedicate agli atleti paralimpici, con disabilità sia fisica che intellettivo relazionale, che sensoriale. Dopo i pomeriggi in bocciodromo a Firenze e Chianciano Terme e le tante iniziative (ricordiamo ad esempio tra l’estate e l’autunno Tirrenia, Prato, San Casciano e Tavarnelle Val di Pesa…) adesso si arriva a Grosseto. Venerdì 23 novembre “Giochiamo a Bocce” toccherà il Bocciodromo Comunale del capoluogo maremmano (Via Salvator Rosa 9 – Grosseto). L’iniziativa è promossa da Federbocce Toscana e C.B. Grossetano col patrocinio del Comune di Grosseto, del Comitato Paralimpico Toscana e della FISDIR Toscana.
Ecco il programma:
ore 16,30 ritrovo dei partecipanti;
ore 16,45 presentazione dei gruppi e delle attività da svolgere;
ore 17,00 inizio attività;
ore 18,15 buffet
ore 18,45 chiusura manifestazione.

Vi aspettiamo numerosi (hanno già aderito Anmil Sport, Skeep, Uildm).
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi a Michele Barone 3939649237

06/11/2018 at 21:59 Lascia un commento

Progetto PortAperta: al Bocciodromo di Prato giocano i ragazzi dell’AISM

sdr

Proseguono le iniziative del Progetto PortAperta (clicca qui per saperne di più), l’iniziativa di FIB Toscana che vuole avvicinare sempre più persone al mondo delle bocce. Ieri, martedì 30 ottobre, il Bocciodromo di Prato ha spalancato le sue porte ai membri della sezione della città laniera dell’AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Accolti dal Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti e dal Presidente dell’ASD Prato Bocce Luciano Rosi, uomini e donne dell’AISM sono scesi in corsia per prendere confidenza con accosti e bocciate, guidati dalla giovane istruttrice FIB Katia Bruno, diplomata al recente corso di formazione (clicca qui). Il pomeriggio è stato più che positivo, le persone si sono divertite e hanno potuto cogliere i benefici del gioco più antico del mondo, le bocce. Il Presidente Rosi ha confermato che il Bocciodromo accoglierà i ragazzi dell’AISM ogni volta che vorranno divertirsi in corsia.

Le foto della giornata sulla pagina facebook di FIB Toscana

01/11/2018 at 00:18 Lascia un commento

Firmato il protocollo d’intesa tra Fib e Uildm

Protocollo FIB UILDM 29 ottobre 2018

La boccia ha vissuto una giornata importante nel suo cammino di crescita: è stato firmato oggi, 29 ottobre, un protocollo d’intesa fra Federazione Italiana Bocce e la Unione Lotta alla Distrofia Muscolare per lo sviluppo e la promozione di questo sport all’interno delle sezioni della associazione. Un accordo che farà crescere ulteriormente un movimento che da quando è entrato a far parte della famiglia della Fib ha incrementato in maniera esponenziale i propri atleti, che oggi hanno raggiunto quota 130 persone coinvolte. Presso la sede del Comitato Italiano Paralimpico, il Presidente della Fib Marco Giunio De Sanctis e il presidente Uildm Marco Rasconi hanno firmato il protocollo d’intesa, alla presenza del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, nell’impegno a individuare forme condivise di collaborazione volte a sviluppare l’attività motoria dei soci Uildm nella disciplina delle bocce e della boccia paralimpiche, anche attraverso attività promozionali, didattiche e formative.

Questo accordo mette in evidenza quanto Federbocce e Uildm condividano l’importanza dello Sport, come strumento per lo sviluppo di una “cultura della disabilità, che ponga al centro la persona e il suo diritto a una vita piena e indipendente”.

30/10/2018 at 00:46 Lascia un commento

Firma protocollo FIB-UILDM per sviluppare l’attività motoria dei soci attraverso le Bocce

FIB UILDM

Lunedì 29 Ottobre alle 12.00 nella sede del Comitato Italiano Paralimpico, il Presidente della Federazione italiana Bocce Marco Giunio De Sanctis e il Presidente di UILDM Marco Rasconi firmeranno un protocollo d’intesa, alla presenza del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, nell’impegno ad individuare forme condivise di collaborazione volte a sviluppare l’attività motoria dei soci UILDM nella disciplina delle bocce e della boccia paralimpica, anche attraverso attività promozionali, didattiche e formative.

Questo accordo mette in evidenza quanto Federbocce e UILDM condividano l’importanza dello Sport, come strumento per lo sviluppo di una “cultura della disabilità, che ponga al centro la persona e il suo diritto a una vita piena e indipendente”.

“Con il prestigioso protocollo che andiamo a firmare con UILDM – ha dichiarato Marco Giunio De Sanctis – presidente della FIB –  si vogliono condividere azioni comuni con lo scopo di ampliare l’offerta sportiva sul territorio nazionale. Tra i nostri obiettivi c’è soprattutto quello di migliorare la qualità della vita con particolare attenzione alle persone con disabilità grave e gravissima e quello di raggiungere risultati tecnici di alto livello”.

“UILDM nasce per dare occasioni e opportunità di fare esperienze inclusive a chi ha una disabilità motoria – ha dichiarato Marco Rasconi, presidente UILDM. “Lo sport è uno strumento prezioso di inclusione, partecipazione e crescita personale perché è uno spazio in cui ciascuno può sentirsi accolto e valorizzato per le proprie caratteristiche e capacità. Siamo molto lieti perciò della collaborazione che avvieremo con la Federazione Italiana Bocce, collaborazione che si configura come un altro tassello importante sulla strada dell’inclusione delle persone con disabilità. La boccia paralimpica è un’altra dimostrazione che tutti possiamo praticare un’attività sportiva, vivendola sia come stimolo sociale che come momento di competizione agonistica”.

UILDM nasce nel 1961 con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’abbattimento di ogni barriera, e sostenere la ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle 66 sezioni locali, i 3000 volontari e i 10000 soci che sono punto di riferimento per circa 30000 persone. UILDM svolge un importante lavoro in ambito sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo anche centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca, in stretta collaboraziobe con le strutture universitari e socio-sanitarie.

26/10/2018 at 13:09 Lascia un commento

Progetto PortAperta: a Pieve a Nievole i giovani del Liceo Sportivo conoscono le bocce paralimpiche

Pieve a Nievole PortAperta 21 ottobre

Quarto incontro lunedì 22 ottobre al Bocciodromo di Pieve a Nievole con i ragazzi del Liceo Coluccio Salutati di Montecatini Terme. In questa occasione l’istruttrice FIB Elena Fondi ha illustrato ai ragazzi del Liceo a indirizzo sportivo come i ragazzi con disabilità possano interagire anche grazie alle bocce. Il Progetto PortAperta prosegue dunque con profitto nella cittadina valdinievolina, dove sono tante le iniziative dedicate ai giovani e alle persone disabili.

23/10/2018 at 06:23 Lascia un commento

Progetto “PortAperta”: giornata di bocce paralimpiche ieri a Chianciano Terme

Bocce Chianciano 20 ottobre

Sabato 20 ottobre, il Comitato Regionale Toscana della Federazione Italiana Bocce e la A.S.D. Gruppo Bocciofili Chianciano Terme, in collaborazione con la FISDIR e il patrocinio del Comitato Paralimpico Toscana, hanno organizzato, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Chianciano Terme presso il bocciodromo della A.S.D. Gruppo Bocciofili Chianciano Terme una giornata di giochi di bocce per atleti con disabilità fisica, intellettiva e sensoriale. L’Associazione Le Rondini, l’Associazione Arcobaleno e l’associazione Anmil, presenti sul territorio, hanno preso parte all’evento a partire dalle 14,30. La giornata è stata la prima del progetto “PortAperta” che il Comitato regionale toscano promuove presso le Società della Provincia di Siena. Nei prossimi mesi sono già previste altre giornate simili presso le altre bocciofile della Provincia. Numerosa è stata la partecipazione, un ottimo punto di partenza per potenziare sempre di più la collaborazione fra il mondo delle bocce e quello Paralimpico. Dopo il ritrovo dei partecipanti alle 14.30, con successiva presentazione, alle 15 ha preso il via l’attività che si è conclusa alle 18 con una merenda. La giornata è stata divertente e soddisfacente per tutti: i ragazzi che hanno partecipato, e gli organizzatori. Per la FIB erano presenti il Presidente Regionale Giancarlo Gosti, il Consigliere Simone Mocarelli, il referente paralimpico e delegato provinciale di Siena Armando Martini, il delegato provinciale di Arezzo Maurizio Paperini.

Le foto sulla pagina facebook di FIB Federazione Italiana Bocce Toscana

21/10/2018 at 16:35 Lascia un commento

Crescere insieme nella diversità attraverso lo sport: le bocce protagoniste alla Festa del Gioco e dello Sport

dav

Ancora una volta FIB Federazione Italiana Bocce Toscana ha portato il Progetto PortAperta e il suo spirito in una manifestazione che unisce sport e sociale. Alla Festa del Gioco e dello Sport di Tavarnelle Val di Pesa (clicca qui per tutte le informazioni sulla giornata) il Presidente Giancarlo Gosti e il Consigliere Simone Mocarelli hanno fatto giocare a bocce persone con disabilità fisica e intellettivo relazionale, oltre a tanti giovani. Le bocce hanno incarnato a pieno i temi della giornata “crescere insieme nella diversità” e “abbattere le barriere attraverso lo sport” e ancora una volta hanno aperto le loro porte, muovendosi sul territorio e avvicinando le persone alla disciplina. Ottima ancora una volta la sinergia con il Comitato Paralimpico e straordinaria come sempre la risposta della cittadinanza con tanti ragazzi con disabilità e bambini accorsi alle postazioni per giocare. Tanto intuitive quanto inclusive, le bocce hanno dimostrato tutto il loro valore in ambienti aperti e vivaci come questo. Nel corso della cena conviviale conclusiva ha parlato il Presidente FIB Toscana Giancarlo Gosti, che ha incoraggiato a proporre sempre più iniziative di questo genere che avvicinino allo sport in un contesto accogliente e variegato, sottolineando il ruolo che la disciplina delle bocce, sempre più aperta ai giovani e alle persone disabili, può ricoprire.

Le foto sulla pagina facebook di FIB Federazione Italiana Bocce Toscana

14/10/2018 at 09:11 Lascia un commento

Festa del Gioco e dello Sport domani, 13 ottobre, a Tavarnelle Val di Pesa: le Bocce protagoniste

dav

dav

Gioco e sport senza barriere. La cultura dell’incontro, alimentata dalla rete sociale delle comunità di Barberino Tavarnelle, torna nei campi sportivi e negli spazi pubblici a sperimentare modelli di integrazione attraverso lo sport e l’unità di intenti solidali. Uguaglianza e diversità, due amici per la pelle che si riconoscono punte di una stessa anima. Tavarnelle e Barberino si stringono intorno ai temi e ai valori di civiltà, spirito di collaborazione e cittadinanza attiva. Uguaglianza e diversità sono mani e piedi che si stringono e crescono insieme, correndo, calciando, pedalando rigorosamente insieme.

È la nona edizione della Festa del Gioco e dello Sport, promossa dal Lions Club Barberino Montelibertas, dall’Unione comunale del Chianti Fiorentino in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Don Milani e le società sportive del territorio. Una giornata di festa che sabato 13 ottobre dalle ore 10 inviterà giovani diversamente abili e normodotati a confrontarsi sul terreno di gioco, nelle discipline più diverse tra cui il risciò e il triciclo, il baseball, il calcio integrato, lo show down, le bocce. “È un’importante occasione di aggregazione corale e inclusiva – dichiara Virdi Sukhwant Singh, presidente Lions Club Barberino Montelibertas – che si pone l’obiettivo di valorizzare le diversità e costruire un momento di conoscenza e incontro tra le realtà giovanili e i ragazzi diversamente abili, chi ha a cuore il bene comune e se ne prende cura da cittadino attivo produce ricchezza culturale e sociale per la collettività”.

Tra i punti di forza della manifestazione la collaborazione con l’Istituto Comprensivo, la partecipazione del mondo sportivo e del tessuto associativo di Barberino e Tavarnelle. “È un appuntamento consolidato – aggiungono i sindaci David Baroncelli e Giacomo Trentanovi – che nasce dalla volontà di unire le comunità nel segno della condivisione e della cultura del dialogo, lancia ponti e porta unità alle idee e ai sogni, la festa del gioco e dello sport è la festa di tutti, vuole mostrare con la naturalezza e la spontaneità dei nostri studenti e la passione degli atleti le diverse abilità che giocano e si divertono insieme”. L’iniziativa è stata organizzata con il supporto degli assessori Marco Rustioni e Giulia Casamonti. Le novità di quest’anno sono rappresentate dalla partecipazione della squadra di calcio integrato Sport Insieme, progetto partito a San Casciano, e il gioco delle bocce curato da Federazione Italiana Bocce Toscana, una disciplina inclusiva capace di attraversare ogni età e ogni abilità, appassionare diverse generazioni e creare momenti di socializzazione e coinvolgimento.

L’Istituto Comprensivo Don Milani e le associazioni del territorio che aderiscono alla festa avranno l’opportunità di presentare progetti incentrati sui temi indicati dall’iniziativa che poi saranno premiati dal Lions Club Barberino Montelibertas con un contributo che ne finanzierà la realizzazione. L’apertura dell’iniziativa è prevista alle ore 10 allo stadio comunale di Tavarnelle Val di Pesa, il pomeriggio la festa si sposta al Parco del Mocale dalle ore 14:45 con l’accompagnamento musicale della Banda di Marcialla. Negli spazi del Parco i ragazzi verranno coinvolti in varie attività e giochi con la partecipazione della Polisportiva di Tavarnelle, delle società sportive del territorio e della fattoria didattica “A spasso con Ciuchino”. I giochi pomeridiani saranno condotti dalla Casa famiglia Meyer e dal Centro diurno L’abbraccio di Tavarnelle. Dopo la Baby Dance si alterneranno gli atleti della pallamano in carrozzina, della pallavolo sitting volley, della petanque, disciplina francese del gioco delle bocce, novità di questa edizione, in collaborazione con FIB Federazione Italiana Bocce Toscana e per concludere il fresh style, performance di hip hop e ritmi afro. Ospite d’eccezione presente alla cena che siglerà la giornata, Alessio Cornamusini, neocampione del mondo di arrampicata sportiva, oltre al presidente del CIP, Comitato regionale Toscana Massimo Porciani.

12/10/2018 at 16:38 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Corso per Istruttori FIB 1° livello2018

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 541.393 hits