Posts filed under ‘Disabilità’

Incontro natalizio dei ragazzi con disabilità de “La Fortezza” al Bocciodromo di Pieve a Nievole

IMG-20181220-WA0025

Ultimo appuntamento dell’anno per i ragazzi con disabilità de La Fortezza al Bocciodromo di Pieve a Nievole. Il consueto incontro sulle corsie del bocciodromo, curato dall’istruttrice Elena Fondi, si è concluso con lo scambio degli auguri e una fetta di panettone in un clima festoso assieme al delegato FIB Pistoia Claudio Mazzei. L’iniziativa procede con grande soddisfazione e i ragazzi si danno appuntamento con le bocce all’anno prossimo quando, chissà, qualcuno potrebbe anche cimentarsi nell’attività agonistica.

Annunci

21/12/2018 at 08:43 Lascia un commento

Progetto PortAperta: a Monsummano un divertente pomeriggio di bocce per non vedenti

dav

La Giornata “Giochiamo a Bocce” di Monsummano, 13 dicembre 2018

Divertente e stimolante pomeriggio di sport al Bocciodromo di Monsummano Terme dove il 13 dicembre sono scese in corsia persone non vedenti e ipovedenti. L’iniziativa rientra nel Progetto PortAperta del Comitato Toscana della Federazione Italiana Bocce (FIB) guidato Presidente Giancarlo Gosti, volto a rinnovare il movimento e a offrire opportunità di gioco e di sport a chiunque. La FIB Toscana è pioniera del gioco delle bocce per non vedenti, realizzando da tempo iniziative promozionali che hanno consentito la nascita di un piccolo gruppo di giocatori; ora c’è voglia di diffondere ulteriormente questa opportunità. A realizzare la giornata è stata la Bocciofila Monsummanese del presidente Stefano Bartoletti che, con AUSER Monsummano guidata dalla Presidente Morena Traversi, ha accolto al meglio i partecipanti. L’Amministrazione Comunale di Monsummano Terme, con il Sindaco Rinaldo Vanni e l’Assessore Angela Bartoletti ha sostenuto con entusiasmo l’iniziativa, dimostrando ancora una volta il concreto interesse verso la disabilità e lo sport paralimpico. Il Comitato Paralimpico Toscana ha patrocinato l’iniziativa ed è stato presente con il Presidente Massimo Porciani e il delegato di Pistoia Gianluca Ghera; ulteriori patrocini sono arrivati anche dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici Ipovedenti e Ciechi e dall’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Toscana.

I dieci partecipanti, uomini e donne, giovani e meno giovani, sono stati accolti dai tecnici della Federbocce Claudio Mazzei, Enza Lombardi e Stefano Bartoloni, che li hanno accompagnati lungo le corsie per far loro conoscere le dimensioni del campo di gioco. Una volta presa confidenza anche con le dimensioni e il peso delle bocce, le persone non vedenti hanno iniziato a giocare, seguendo le indicazioni dei tecnici sulle posizioni e le distanze. Tutti piano piano hanno preso confidenza e si sono affrontati in vere e proprie appassionanti partite. Al gruppo si sono uniti anche i ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale dell’A.s.ha Pisa, che a Monsummano hanno la loro sede di allenamento. Commenta così la giornata il sindaco di Monsummano Terme e Presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni: “Faccio un grande plauso agli organizzatori di questa iniziativa. Ancora una volta lo sport paralimpico ci meraviglia e le bocce in particolare si dimostrano più che mai inclusive. Questa giornata è un altro segno tangibile dell’abbattimento delle barriere, più che altro mentali”. Gli fa eco il delegato CIP Pistoia Gianluca Ghera: “E’ la prima volta che viene realizzata in questa zona una iniziativa specifica di sport paralimpico per non vedenti e ciò è accaduto grazie alle bocce. L’impegno di tutte le parti ha dimostrato quel che si può fare: vogliamo dare un seguito a questo appassionante pomeriggio”. Il Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti: “Tra i numerosi interventi del Progetto PortAperta, l’iniziativa che come Federazione stiamo portando avanti nella nostra regione, c’è anche una sempre maggiore presenza nei bocciodromi di persone con disabilità. La partecipazione a questa iniziativa per non vedenti, una peculiarità che in Toscana portiamo avanti da tempo, ci dimostra che siamo sulla strada giusta, anche grazie al sostegno della società e dell’amministrazione comunale sempre disponibile a sposare le nostre idee”. L’assessore all’inclusione dei diversamente abili del Comune di Monsummano Angela Bartoletti aggiunge: “Il nostro continuo lavoro per l’inclusione ha trovato in ambito sportivo partner importanti nella FIB e nel CIP. Vogliamo continuare su questa strada e stiamo pensando a nuove iniziative nel 2019, anche di respiro nazionale. L’impegno genuino che i ragazzi hanno messo in campo in questa occasione ci dà emozione e soddisfazione”. Tiziana Lupi, Presidente della sezione di Pistoia dell’UICI, che ha partecipato con quattro rappresentanti, saluta così: “La manifestazione, organizzata in un giorno significativo per noi, Santa Lucia, è riuscitissima. Siamo stati benissimo, in un’atmosfera di divertimento e condivisione che non ci ha fatto sentire disabili: se questo era l’obiettivo, è stato pienamente raggiunto”. Morena Traversi, in rappresentanza dell’AUSER Monsummano e della Bocciofila Monsummanese, ha chiosato: “Tutti ci hanno ringraziato, ma siamo noi a dover dire grazie a chi è intervenuto; queste manifestazioni danno un nuovo, importante, significato al nostro impegno”.

La foto sulla pagina facebook di FIB Federazione Italiana Bocce Toscana

 

14/12/2018 at 11:06 Lascia un commento

Firmato il protocollo d’intesa tra FIB e Institut Saint Dominique

Protocollo-intesa-St-Dominique2

Un altro grande traguardo, in considerazione dell’alto valore pedagogico, sociale ed educativo dello sport delle bocce, oltreché agonistico, è stato raggiunto oggi, 11 Dicembre 2018, con la firma del Protocollo d’intesa tra il Presidente della Fib Marco Giunio De Sanctis e il Direttore Generale dell’Institut Saint Dominique Benoìt Bonnet, finalizzato alla diffusione della pratica sportiva delle bocce e, in particolare della specialità della petanque e della boccia paralimpica, in linea con l’obiettivo comune di coinvolgere persone sia normodotate che disabili.

 

Il protocollo nasce dalla volontà di lanciare ed implementare sempre più entrambe le due specialità ed è incentrato, nello specifico, sull’impegno da parte dell’Istituto ad inserire questa disciplina nei programmi curriculari ed extra curriculari, mettendo a disposizione per la pratica sportiva i propri spazi (cortile, palestra ed aree coperte e non) nonché il materiale tecnico e le risorse umane, necessari alla promozione del gioco delle bocce, a fronte del supporto tecnico, organizzativo e strumentale della FIB.

 

Il reciproco obiettivo è rivolto, pertanto, alla condivisione e progettazione di iniziative ed attività programmatiche formative e didattiche determinanti non solo per lo sviluppo delle capacità psicomotorie, bensì per l’apprendimento delle competenze sociali e civiche degli alunni in generale.

 

Un ulteriore passo verso la valorizzazione della funzione sociale e culturale di questa disciplina sportiva e delle sue peculiarità.

 

Protocollo di Intesa >>

 

Nella foto il Presidente De Sanctis con il Direttore Generale Benoìt Bonnet

13/12/2018 at 00:31 Lascia un commento

Il 13 dicembre a Monsummano Terme pomeriggio di bocce per ipovedenti e non vedenti

13 12 2018 monummano volantino non vedenti-001

Il 13 dicembre al Bocciodromo Comunale di Monsummano Terme ci sarà un pomeriggio di Bocce dedicato a non vedenti e ipovedenti. L’evento “Giochiamo a Bocce” è organizzato dalla FIB Toscana C.P. Pistoia e dalla Bocciofila Monsummanese con AUSER Monsummano, con il patrocinio del Comune di Monsummano Terme, del Comitato Italiano Paralimpico Toscana, della Federazione Italiana Sport Paralimpici Ipovedenti e Ciechi e dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Toscana. Il pomeriggio inizierà alle 16 con l’attività sulle corsie del bocciodromo curata da tecnici della FIB, per terminare verso le 19.00 quando ci saranno le premiazioni e i saluti delle autorità, rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, del mondo bocciofilo locale, della Federbocce Toscana, del CIP Toscana, dell’UIC Toscana della FISPIC Toscana.

Per informazioni e adesioni contattare Gianluca Ghera 328-9461346, Federbocce Toscana 055-6530981.

06/12/2018 at 14:03 Lascia un commento

Il 13 dicembre Bocce per non vedenti a Monsummano Terme

Bocce non vedenti ScienzEstate 2018 - 8 giugno (4)

Nell’offerta sportiva boccistica toscana non mancano le iniziative dedicate ai non vedenti. La prossima sarà il 13 dicembre al Bocciodromo Comunale di Monsummano Terme. Organizzato dalla FIB Toscana con Bocciofila Monsummanese, Comitato Italiano Paralimpico Pistoia e Comune di Monsummano Terme, il pomeriggio inizierà alle 16 con l’attività sulle corsie del bocciodromo per terminare verso le 18.30 quando ci saranno le premiazioni e i saluti delle autorità, rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, del mondo bocciofilo locale, della Federbocce, del CIP, dell’UIC, della FISPIC.

Per informazioni e adesioni contattare Gianluca Ghera 328-9461346, Federbocce Toscana 055-6530981.

Altre iniziative dedicate ai non vedenti

ScienzEstate 2018

Giochiamo a Bocce all’Affrico

Bocce al buio

29/11/2018 at 17:42 Lascia un commento

Firmato il protocollo d’intesa tra FIB e FISDIR

Intesa_FIB_Fisdir_2018

Lunedi 26 novembre, presso la sede della Federazione Italiana Bocce, il Presidente della Fib,  Marco Giunio De Sanctis e il presidente della FISDIR, Marco Borzacchini, hanno firmato il protocollo d’intesa volto a condividere azioni comuni con l’obiettivo di migliorare l’offerta sportiva sul territorio nazionale, una collaborazione che si configura come un tassello fondamentale sulla strada dell’inclusione nello sport delle persone con disabilità.

Con la prestigiosa convenzione FIB e FISDIR si propongono di realizzare un progetto comune di promozione dell’educazione sportiva per la pratica delle bocce per atleti con disabilità intellettiva e relazionale, con l’obiettivo non solo di migliorare la qualità della vita ma anche di rafforzare quel fenomeno culturale di grande rilevanza sociale, considerato un valore fondamentale per l’individuo e la collettività.

In particolare, considerate le finalità comuni del progetto, le due Federazioni hanno convenuto che tutte le società sportive e tutti gli atleti DIR siano tesserati e affiliati direttamente alla FIB, la quale trasmetterà alla FISDIR l’elenco degli atleti DIR che la FISDIR, senza nessun costo aggiuntivo per gli atleti, acquisirà nei propri archivi. Come per gli altri atleti paralimpici importante segnalare il costo annuale  di 6 euro per gli atleti e di 50 euro per le società.

Importante segnalare che nell’ambito della promozione della disciplina e nella divulgazione nelle scuole o altre entità, la FIB dovrà sempre indicare la partnership con la FISDIR, coinvolgendo lo staff tecnico della FISDIR nello svolgimento delle attività svolte e creando i presupposti delle massime sinergia possibile nell’ambito delle iniziative promozionali e formative didattiche.

26/11/2018 at 18:36 Lascia un commento

Boccia paralimpica: a Poggibonsi sport e divertimento per persone con disabilità

dav

E’ stato un bel sabato di bocce per tutti quello all’Unione Polisportiva Poggibonsese dove molte persone con disabilità hanno avuto l’occasione di cimentarsi con la disciplina. “Giochiamo a Bocce”, organizzato dalla società locale col supporto di Federbocce Toscana e il patrocinio del Comune di Poggibonsi, del Comitato Italiano Paralimpico Toscana e della FISDIR Toscana, si è articolato in due momenti. La mattina è stata dedicata alle persone con disabilità intellettivo relazionale che si sono divertite con un gioco intuitivo portatore di numerosi benefici a livello fisico, mentale e sociale, apprezzato dagli stessi ragazzi e dai loro educatori e accompagnatori. Il pomeriggio è stato incentrato sulla Boccia paralimpica, una disciplina dedicata alle persone con disabilità fisiche più gravi e conseguenti limitazioni funzionali e di movimento. Guidato dall’arbitro nazionale Ana Karla Pereira Silva, lo staff formato dal tecnico federale Enza Lombardi e dall’arbitro Stefano Bartoloni con i membri della Poggibonsese ha consentito ai partecipanti di avvicinarsi a questa disciplina tanto inclusiva quanto affascinante. La Boccia si sta diffondendo sempre più in Italia grazie alla spinta della Federbocce guidata dal Presidente Marco Giunio De Sanctis e da atleti, tecnici e società pionieri del movimento. La giornata è propedeutica ad un organico avviamento della Boccia anche in Toscana, dove l’interesse è sempre più diffuso: la voglia e i sorrisi delle ragazze e dei ragazzi giunti a Poggibonsi sono non solo una soddisfazione per gli organizzatori, ma un ulteriore stimolo a proseguire su questa strada. Ad assistere alla giornata c’erano la Presidente Vilma Lupi e il Vicepresidente Angelo Giuntinelli della sezione di Pisa di UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), associazione con cui la Federbocce ha sottoscritto un accordo a livello nazionale. I vertici di UILDM Pisa sono rimasti tutto il giorno e hanno apprezzato l’iniziativa, tanto da concordare altri incontri per presentare la Boccia ai loro associati.

Alla giornata erano presenti il Vicepresidente della U.P. Poggibonsese e Responsabile Avviamento del Comitato Paralimpico Toscana Tiziano Faraoni, il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti con il Consigliere Referente dell’attività paralimpica Armando Martini e il Consigliere Simone Mocarelli, il Delegato di Siena del CIP e campione di scherma paralimpica Matteo Betti, per il Comune di Poggibonsi l’Assessore alle Pari Opportunità Filomena Convertito e l’Assessore allo Sport Nicola Berti. Hanno partecipato le associazioni Anffas Valdelsa, Le Rondini, Po.Ha.Fi.

25/11/2018 at 11:50 Lascia un commento

Tanti partecipanti a Grosseto per “Giochiamo a Bocce”, pomeriggio di bocce paralimpiche

Giochiamo a Bocce - Grosseto 23 novembre 2018

25 persone con disabilità di ogni età hanno animato le corsie del Bocciodromo Comunale di Grosseto venerdì 23 novembre, per l’iniziativa “Giochiamo a Bocce” organizzata dal Circolo Bocciofilo Grossetano con Federazione Italiana Bocce Toscana, nell’ambito del Progetto PortAperta. I partecipanti, in gran parte membri dell’Associazione Skeep, si sono cimentati nel gioco delle bocce, una disciplina sportiva sempre più aperta e inclusiva. “E’ stato un pomeriggio riuscitissimo – dichiara il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti – che ha consentito a molti ragazzi e ragazze con disabilità di conoscere la nostra disciplina e di trarne giovamento”. Alla giornata promozionale erano presenti l’Assessore allo Sport del Comune di Grosseto Fabrizio Rossi, il Presidente del C.B. Grossetano Raffaele Zazzero, il referente dell’iniziativa Michele Barone con tanti bocciofili della squadra locale e anche della Follonichese, il Presidente di FIB Toscana Giancarlo Gosti con il consigliere referente dell’attività paralimpica Armando Martini e il coordinatore del comitato tecnico regionale Stefano Bartoloni, la delegata del Comitato Italiano Paralimpico di Grosseto e Presidente di Skeep Cristiana Artuso, il Presidente di Anmil Grosseto Graziano Campinoti.

24/11/2018 at 08:47 Lascia un commento

Bocce paralimpiche e Boccia il 24 novembre a Poggibonsi

Boccia Paralimpica (2)

Bocce per tutti a Poggibonsi sabato 24 novembre con l’iniziativa “Giochiamo a Bocce”, promossa dall’Unione Polisportiva Poggibonsese con la Federazione Italiana Bocce Toscana con il patrocinio del Comune di Poggibonsi, del Comitato Paralimpico Toscana e della FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) Toscana.

Persone con diverse tipologie di disabilità avranno la possibilità di cimentarsi in questa disciplina intuitiva e divertente, capace di includere e di far socializzare, nutrendo il fisico e la mente. A bocce, attraverso qualche accorgimento, può giocare chiunque, dai ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale, che al mattino si cimenteranno nella “pétanque”, fino alle disabilità fisiche più gravi, alle quali è dedicata la specialità della boccia paralimpica, in programma nel pomeriggio con la partecipazione di tecnici e arbitri federali.

La giornata “Giochiamo a Bocce” di Poggibonsi si inserisce nel Progetto PortAperta di Federazione Italiana Bocce Toscana, che mira ad avvicinare alla disciplina sempre più persone attraverso un’offerta sportiva dinamica, qualificata e capillare sul territorio. “I precedenti appuntamenti di PortAperta dedicati alla disabilità hanno ottenuto un grande successo” dichiara il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti che prosegue “I partecipanti, le associazioni e le amministrazioni comunali hanno apprezzato le iniziative dandoci dei feedback positivi e confermandoci che siamo sulla strada giusta”.

A “Giochiamo a Bocce”, che si terrà all’impianto sportivo Bernino, hanno già aderito Anmil Sport, UILDM, Anffas Poggibonsi-Alta Valdelsa.

Foto di repertorio della Boccia paralimpica

21/11/2018 at 17:36 Lascia un commento

Giochiamo a Bocce – Il 23 novembre a Grosseto un pomeriggio di bocce per persone disabili

Bocce Chianciano 20 ottobre

Il bocciodromo comunale di Grosseto ospiterà nel pomeriggio di venerdì 23 novembre, la manifestazione rivolta al mondo della disabilità, “Giochiamo a Bocce”, nell’ambito del progetto “PortAperta”. Si tratta di un’iniziativa fortemente voluta dal Circolo Bocciofilo Grossetano, sotto l’egida della FederBocce Toscana. Grosseto quindi è pronta a spalancare le porte del suo impianto per accogliere le persone con disabilità, sia fisica che intellettivo relazionale, del territorio, che già praticano o vogliono avvicinarsi a questo importante sport, scoprendone i benefici dal punto di vista fisico e sociale.

Abbiamo avvicinato Michele Barone, che per la società bocciofila grossetana è il referente dell’evento: “L’idea è partita dalla FIB regionale. Già negli scorsi mesi questa iniziativa ha toccato altre realtà della Toscana, fino a giungere a Grosseto, con soddisfazione reciproca da parte della società, della Federazione e delle associazioni del territorio”.

Prosegue Barone: “Il bocciodromo che gestiamo è un impianto che si presta, sia per i campi di gioco, sia per quanto riguarda tutta l’infrastruttura, a ospitare eventi di questa portata, in quanto è davvero accessibile alle persone diversamente abili”. Continua chiudendo Michele Barone: “Questa manifestazione ha un doppio scopo sportivo, ma soprattutto sociale, e questo secondo me è l’aspetto più importante. Spero che la città risponda in modo adeguato e venga venerdì presso il nostro impianto”.

Alla manifestazione hanno già aderito Anmil, Skeep, UILDM – Unione Italiana Lotta Distrofia Muscolare. Appuntamento quindi per venerdì 23 novembre alle ore 16.30

Clicca qui per visualizzare il programma

20/11/2018 at 16:47 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Sito istituzionale Federazione Italiana Bocce Toscana

Corso per Istruttori FIB 1° livello2018

Sportello Aperto

Progetto Sporthabile

Galleria Fotografica

Bocce in Toscana su You Tube

Twitting

QuintoZoom

Pinterest

Bocce in Toscana su Anobii

Calendario

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Dic    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie

2T Sport

Archivi

Blog Stats

  • 550.886 hits